Muore nel rogo dell’auto, si fa strada l’ipotesi del suicidio
2 Mar, 2017
vigili del fuoco incendio-auto

E’ quella del suicidio l’ipotesi al momento più probabile per spiegare la tragedia accaduta ieri sera a Siena, dove il cadavere carbonizzato di un uomo è stato trovato all’interno di un’auto in fiamme ferma in un angolo del parcheggio di Via Aldo Moro, a San Miniato. La vittima è un 67enne originario di Grosseto, ma da anni residente a Siena dove ha la moglie e una figlia. Proprio alla figlia è intestata la Citroen C3 che ha preso fuoco. Ci sono molti interrogativi ancora da chiarire nella vicenda, per capire cosa abbia spinto una persona a farla finita in un modo così atroce, lasciandosi morire dentro la vettura trasformata in un rogo. Bisognerà attendere i risultati degli esami medico legali. Da una prima ricostruzione sembra che l’uomo, nell’ultimo periodo provato da difficoltà economiche, sia arrivato nel parcheggio di Via Aldo Moro, praticamente deserto a quell’ora (erano da poco passate le 20), abbia cosparso di benzina se stesso e l’abitacolo della macchina e poi abbia appiccato il fuoco. Maggiori informazioni le avremo dopo che sarà eseguita l’autopsia che è stata già disposta.

(Foto di repertorio)