Montepulciano City Tour, minibus elettrico al servizio del turisti. Progetto approvato dal Consiglio Comunale
2 Mar, 2017
montepulciano aerea apt rev_l

Un nuovo servizio di mobilità urbana, pressoché inedito su scala nazionale, che andrà ad arricchire la già ampia gamma di opportunità per i turisti che offre Montepulciano, a costo zero per il bilancio del Comune e con impatto ambientale ridottissimo. Si chiama Montepulciano City Tour ed a vararlo, a maggioranza di voti, è stato il Consiglio Comunale al termine di un ampio e vivace dibattito che ha consentito di conoscerne le caratteristiche fondamentali. Nel cuore della stagione turistica inizieranno a circolare nel centro storico cittadino alcuni minibus, di capienza compresa tra i 14 ed i 17 posti, a trazione elettrica, che effettueranno due itinerari, il Panoramic Tour, di poco più di 6 km, ed il Grand Tour, che coprirà un percorso leggermente inferiore al precedente, in un tempo stimato per entrambi in 35/40 minuti.

“La conformazione di Montepulciano, con i suoi accentuati dislivelli, e la sua stessa pianta, che ha origini medievali sulle quali fu edificato il ricco patrimonio architettonico rinascimentale – spiega Franco Rossi, Assessore al Turismo – rappresentano, in pari misura, motivi di fascino e di unicità del centro storico ma anche un limite oggettivo. I nostri rilevamenti dimostrano che spesso le visite dei turisti si fermano a metà percorso, perchè la salita o lunghezza della passeggiata si fanno sentire, o ignorano punti che meriterebbero invece la massima attenzione. Con i City Tour meccanizzati si risolvono questi problemi, consentendo ai visitatori di conoscere veramente tutto il Centro Storico, non abbreviando i tempi di permanenza ma regalando la possibilità di apprezzare anche le zone meno battute che risulteranno quindi ulteriormente valorizzate. Il tutto con un impatto ambientale vicino allo zero e senza dover attingere alle risorse comunali. Rendiamo più visibile la città – sintetizza Rossi – con un servizio di trasporto non di linea ma ad anello che offre la possibilità di scendere e risalire senza costi ulteriori per l’utente e a trazione elettrica, nonostante i dislivelli da superare; pare che solo Torino, una delle città più visitate d’Europa (e che oltretutto è in pianura) riesca ad offrire qualcosa di simile: l’accostamento è lusinghiero. Il veicolo elettrico, per di più di ridottissime dimensioni (1 metro e mezzo di larghezza per 6 di lunghezza), non crea intasamenti né disagio alla circolazione, è sicuro e non turba la tranquillità della Zona a Traffico Limitato o delle Zone Blu consentendo, solo a chi vuole, di attraversarle per raggiungere altri punti cittadini. Il contratto è quadriennale – conclude l’Assessore – ma è a carattere sperimentale nel senso che saranno possibili aggiustamenti per migliorare la sua funzionalità”.

Nei mesi che separano l’approvazione del progetto dall’inizio del servizio la Commissione Consiliare Attività Produttive avvierà infatti un confronto per affinare l’offerta, recepire suggerimenti e rendere più funzionale il City Tour alle esigenze della città. Forze di maggioranza e di opposizione potranno lavorare ad un vero e proprio regolamento per lo svolgimento del servizio. L’Amministrazione Comunale prevede, per esempio, che si possano apportare migliorie ai percorsi ed individuare “date calde” in cui sospendere il servizio (per esempio, nella domenica del Bravìo). Infine definire la frequenza dei passaggi per evitare che il City Tour possa impattare negativamente sui flussi pedonali del centro storico. Da sottolineare che nella prossima stagione saranno attivi anche i varchi elettronici di accesso alla ZTL, controllati con telecamere, che comporteranno una forte diminuzione degli ingressi dei non-autorizzati e alleggeriranno ulteriormente il traffico nel centro storico.

I piccoli mezzi destinati al City Tour, panoramici, silenziosi, e adatti al trasporto anche di bambini e di persone con difficoltà motorie, effettueranno tre fermate, in Viale Sangallo (ovvero all’ingresso principale del centro), in Piazza Grande ed al Tempio di San Biagio, collegando questi tre poli con tracciati differenziati che copriranno tutti gli angoli turisticamente più interessanti della città ma anche quelli più suggestivi o meno frequentati.

La formula Hop on – Hop off consentirà ai viaggiatori, con un unico biglietto, di scendere alla fermata prescelta, effettuare la propria visita e riprendere il mezzo, senza l’assillo della scadenza del titolo di viaggio. Nei periodi di maggior afflusso turistico i minibus transiteranno con una frequenza più intensa e dunque, mentre le opportunità si moltiplicheranno, le attese saranno ridotte al minimo. Durante il tragitto ciascun viaggiatore potrà usufruire di un servizio di audio-guida in otto lingue (cinese incluso) geo-referenziato, che descriverà – cioè – le risorse architettoniche e gli scorci attraversati in base alla posizione del minibus; ogni posto sarà dotato di una propria consolle.

Le corse inizieranno alle 9.30 e andranno avanti fino alle 13.00; riprenderanno alle 15.00 per terminare alle 19.30; il costo del biglietto per un tour completo sarà di 8 Euro per gli adulti, 6,00 Euro per i ragazzi fino a 14 anni mentre i bambini al di sotto dei tre anni viaggeranno gratis. E’ previsto anche un biglietto-famiglia, per due adulti e due bambini, al costo di 24,00 Euro. Saranno installate paline e totem esplicativi per il pubblico.

A fornire il servizio – attivo per nove mesi sull’arco di quattro anni previsti dalla deliberazione del Consiglio – sarà il Centro Noleggi Martinelli di Gubbio, azienda con una comprovata esperienza nel settore.

La ditta metterà a disposizione di Montepulciano mezzi nuovissimi ed innovativi, tecnologicamente molto avanzati anche dal punto di vista energetico visto che riusciranno a svolgere una gran mole di lavoro utilizzando l’elettricità delle batterie, prevedendo una sola ricarica a metà giornata. I veicoli, che durante le stagioni meno propizie saranno dotati di protezioni contro il freddo, verranno personalizzati dalla stessa Martinelli proprio per essere adattati al meglio alle esigenze di viabilità e di trasporto di Montepulciano.