Scotte: nessun disagio per gli utenti dopo il furto degli strumenti endoscopici
7 Gen, 2016
logo_are_6_trasp

Nessun disagio o modifica nella programmazione degli esami endoscopici effettuati dall’UOC Gastroenterologia ed Endoscopia Operativa dell’AOU Senese, a seguito del furto di 25 strumenti endoscopici che si è verificato nei giorni scorsi. “Se da un lato abbiamo subìto un gesto vile e spregevole – afferma Pierluigi Tosi, direttore generale AOU Senese – dall’altro abbiamo avuto la pronta reazione e piena collaborazione di tutto il personale del reparto diretto dal dottor Mario Marini. Medici e infermieri si sono subito prodigati per organizzare al meglio l’attività, lavorando anche con l’UOC di Igiene e Organizzazione dei Servizi Ospedalieri e le ditte fornitrici per sostituire alcune attrezzature in brevissimo tempo. Inoltre è doveroso ringraziare anche l’Endoscopia Chirurgica del dottor Remo Vernillo, che ha immediatamente messo a disposizione alcuni endoscopi del suo servizio, subito dopo la scoperta del furto, consentendo di trattare i pazienti già in attesa.  Ringraziamo anche il professor Franco Nobile che si è dichiarato subito disponibile a metterci a disposizione alcuni degli endoscopi utilizzati presso la Lega Tumori. Una bella dimostrazione di collaborazione tra professionisti e strutture diverse, dedizione, senso del dovere, abnegazione e buona organizzazione da parte di tutto l’ospedale, che ha fatto squadra per risolvere il problema”.