Scienze della vita, Paolini: “Generiamo il futuro della farmaceutica toscana”
13 Set, 2018
paolini

Il presente e il futuro delle scienze della vita in Toscana. Sarà questo il tema al centro della due giorni di lavori in programma domani e sabato, che riunirà a Siena gli stati generali delle life sciences. “Generiamo il futuro” è il titolo dell’iniziativa con ospiti rappresentanti delle istituzioni, ricercatori, scienziati e imprenditori per la prima conferenza sulla ricerca nelle scienze della vita in Toscana. “E’ un momento di riflessione importante che siamo contenti si svolga qua – ha detto Andrea Paolini direttore di Tlf  ai microfoni di Are –  Siena con le sue aziende riveste un ruolo fondamentale, oltre a Gsk, una miriade di soggetti fa ricerca e crea occupazione. La farmaceutica é uno dei pochi settori che ha trainato l’economia regionale negli ultimi anni, l’anno scorso l’export della farmaceutica toscana è cresciuto di 720 milioni.  Anche sotto l’aspetto occupazionale le cose vanno bene, Tls per esempio, nel suo piccolo cresce del 20 per cento e ad oggi conta 320 dipendenti”.  L’evento è organizzato dalla Regione Toscana, in collaborazione con la Fondazione Toscana Life Sciences, e si svolge nell’ambito dell’evento informativo annuale del Programma operativo regionale (Por) del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr), quest’anno dedicato alle iniziative, alle politiche e agli sviluppi delle life sciences.
I temi. “Generiamo il futuro” è organizzato in due sessioni plenarie e in cinque focus tematici che si svolgeranno nel Complesso Didattico Mattioli dell’Università degli Studi di Siena, in via Mattioli 10 e al Santa Maria della Scala, in Piazza del Duomo. Il mondo della ricerca, quello delle istituzioni e delle imprese si confronteranno su alcuni dei temi più significativi dell’ecosistema regionale delle life sciences: dall’attrazione di investimenti, ai finanziamenti per ricerca e innovazione, dalla medicina di precisione fino all’alta formazione e alla sanità 4.0. Se il grande tema di “Generiamo il futuro” sarà l’analisi delle politiche di supporto alla ricerca nel settore salute, gli obiettivi della conferenza sono quelli di stimolare delle considerazioni di sintesi e illustrare le opportunità offerte dall’innovazione tecnologica per una sanità universale, sostenibile e innovativa.