Calcio

Poggibonsi: mister Fusci suona la carica per i play off

Mister Massimo Fusci parla con la stampa, chiarisce che sono suoi i demeriti per la sconfitta di domenica scorsa e suona la carica per i playoff:
“Colligiana? Non sono stato bravo. Ho molte responsabilità. Nella settimana precedente al derby ho sbagliato molte cose, ma dico alla Colligiana che per loro la partita importante è col Ghivizzano, con noi l’hanno vinta meritatamente ma devono vincere anche domenica prossima sennò molte…saranno chiacchiere al vento e i cori e i festeggiamenti di domenica saranno serviti a poco. Gli auguro quindi di vincere domenica, noi siamo già dentro ai playoff vorrei ricordare, spero accada lo stesso a loro.
Abbiamo perso 5 volte in 2 anni su un 80ina di partite,sono numeri che nessuno può dimenticare, sono numeri importanti da grande squadra. Siamo arrivati corti e un po’ stanchi in queste ultime due partite ma stiamo lavorando duramente per questa SEMIFINALE DI CHAMPIONS del 15 maggio (prima dei playoff), nel mezzo c’è “l’infrasettimanale” di Montemurlo, in cui esordiranno molti giovani, non perché snobbo il match, ma perché ho infortunati/diffidati/giocatori non al 100%, per noi è una partita che non conta a livello di classifica e inoltre mi fa molto piacere dare questa possibilità a molti 98 che hanno vinto il loro campionato meritatamente .
A Gavorrano/Montecatini sarà una grande partita e  VOGLIO e dico VOGLIO un gran SEGUITO. Spero i tifosi accoglieranno questa richiesta fatta da Poggibonsese col cuore. Non è una partita importante per me , per i ragazzi. ..è una partita importante per TUTTI, per la città. Chi ci incontra dovrà soffrire. Non garantisco che vinceremo, ma garantisco che faremo una grande prestazione perché è per questa partita che lavoriamo da molto. Arriveremo pronti. Questi ragazzi hanno fatto un girone di ritorno splendido, inciampare ci stava, ma nella semifinale di Champions sono sicuro risaranno al TOP . Li ringrazio perché sono fantastici.
Il prossimo anno? Vorrei allenare in Lega Pro o in una SERIE D con l’obiettivo di vincere un campionato. Penso di meritarmelo, ho fatto una bella gavetta e credo di essere pronto dopo gli ottimi campionati passati. Se nessuno mi riterrà all’altezza della Lega Pro e non ci sarà neanche la possibilitàdi una SERIE D da testa di serie, con umiltà, staró a casa.
Non mi da fastidio quando mi dicono che faccio “un calcio non bello”, nel calcio contano i risultati, il mio non è un calcio champagne ma sto studiando a Coverciano e migliorerò anche in quello.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena