Prima pagina

Malattie dell’infanzia, anche a Siena flessione delle vaccinazioni

Il 2015 doveva essere l’anno della scomparsa definitia del morbillo, invece una delle più diffuse malattie dell’infanzia continua ad infettare i bambini. Motivo: la scarsa vaccinazione. “Fa parte del vaccino trivalente, morbillo, parotite e rosolia, che proponiamo gratuitamente ai genitori quando i bambini hanno tra i 13 e i 15 mesi – ha spiegato ad Antenna Radio Esse Maria Bandini, del servizio igiene Usl 7 -. Anche a Siena abbiamo notato una flessione delle vaccinazioni, fenomeno crediamo dovuto alla scarsa informazione, in molti non hanno più fiducia nei vaccini perchè si basano su racconti di persone che non hanno conoscenze specifiche in materia. Altrimenti saprebbero che è importante vaccinarsi perchè il morbillo può avere effetti collaterali pericolosi. “E’ una malattia che se nella maggior parte dei casi decorre in maniera benigna, in una certa percentuale può presentare delle complicanze molto gravi. Forse non tutti sanno che possono verificarsi dei casi di encefalite morbillosa, una forma che può portare anche alla morte anche a distanza di anni dal morbillo avuto. E in certi casi, rari per la verità, può comportarsi anche come un ‘virus lento’, cioè che permane nell’organismo e poi si manifesta a distanza anche di dieci anni”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena