Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Le prossime tappe per la compagna di vaccinazione in Toscana

Da domenica 14 febbraio, la Toscana avvierà la somministrazione del vaccino AstraZeneca, coinvolgendo le categorie individuate dal Piano nazionale come prioritarie, per i soggetti tra i 18 e i 55 anni.
I soggetti interessati sono: personale scolastico e universitario, forze armate e di polizia, dei penitenziari (compresi i detenuti), dei luoghi di comunità (compresi gli ospiti) e degli altri servizi essenziali.
Si potrà prendere appuntamento dal 12 febbraio sul portale regionale https://prenotavaccino.sanita.toscana.it: chi ha difficoltà o problemi nella fase di prenotazione potrà rivolgersi a un call center regionale del quale presto sarà reso noto il numero.

Da lunedì 15 febbraio, prenderà il via, invece, la nuova fase della campagna, dedicata agli ultra ottantenni, ai quali saranno somministrati i vaccini Pfizer-BioNTech e Moderna. Con la vaccinazione degli over 80 si avvia a completamento, dunque, la cosiddetta fase 1, che fino a oggi ha riguardato gli operatori sanitari e socio-sanitari, e il personale e gli ospiti delle rsa.

Per gli over 80, che in Toscana sono 317 mila, la prenotazione e la somministrazione del vaccino saranno a cura dei medici di medicina generale, che contatteranno direttamente i propri assistiti. Questa soluzione, che garantisce capillarità, prossimità e controllo della filiera, è stata resa possibile grazie a un accordo con i medici di medicina generale e le farmacie, pubbliche e private. Dopo gli over 80, toccherà alle altre fasce di popolazione, partendo sempre dalle più anziane.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

HIT IN TESTA le più ascoltate su A r e

Meteo

Meteo Siena