Guicciardini: “Clarich figura di alto profilo.”
12 Ago, 2014

“Marcello Clarich è una figura di altissimo livello. A lui rivolgo l’augurio di buon lavoro e il ringraziamento per aver accettato di guidare la Fondazione Monte dei Paschi di Siena in questi anni decisivi per il futuro dell’ente e del nostro territorio” Con queste parole Niccolò Guicciardini, segretario provinciale del Partito democratico senese commenta l’elezione di Marcello Clarich a presidente della Fondazione Mps.

“Clarich – continua Guicciardini – oltre ad essere una figura stimata a livello nazionale e internazionale, ha un profondo legame con Siena, dove ha anche svolto attività e studiato negli anni. A lui e alla nuova deputazione amministratrice auguro, per i prossimi quattro anni, di condurre la Fondazione con quella serietà e quel coraggio che saranno indispensabili per affrontare la nuova fase che si apre. Solo pochi mesi fa la Fondazione Mps veniva considerata un ente ‘in chiusura’, mentre oggi é in salvaguardia dal punto di vista patrimoniale e può guardare al futuro con fiducia, pur ridefinendo il proprio ruolo. Come Pd avevamo sollecitato l’accelerazione sui tempi chiedendo di anticipare la deputazione generale e siamo soddisfatti che questo sia avvenuto, perché ha fatto emergere un dato positivo dal territorio. E’ importante, inoltre, che, alla fine sia prevalso il senso di responsabilità rispetto ad ogni altra logica. Positivo, inoltre, é stato il ruolo degli enti locali nominanti, a partire dal Comune e dalla Provincia, che hanno guardato esclusivamente al bene dell’ente per quanto di competenza”.

“Clarich – conclude Guicciardini – e la nuova deputazione dovranno disegnare per la Fondazione un ruolo nuovo, nel rapporto con la Banca e nell’impegno verso le nostre comunità. Ci auguriamo davvero che il futuro possa riservare a questa istituzione così importante per Siena un ruolo di primo piano, da protagonista per lo sviluppo e la crescita del territorio senese. Il Pd ci sarà, nella reciproca autonomia e nell’esclusivo interesse del territorio senese e dell’ente”.