Prima pagina

Cortonesi si dimette dal consiglio comunale: “la politica ha prevalso sul bene della città”

Cambio di rotta nell’opposizione del consiglio comunale, Luciano Cortonesi, capogruppo del movimento Nero su Bianco, ha annunciato le sue dimissioni, la cui ufficializzazione arriverà questa mattina.

L’abbandono arriva a pochi giorni dall’assemblea della lista in programma per il prossimo lunedì.

Una scelta prettamente politica quella di Cortonesi, così come da lui affermato ai microfoni di antennaradioesse: “Ho servito il comune di Siena per molti anni, però da tecnico mi sono scocciato di veder anteporre le dicotomie politiche al bene della città, mi sono abituato nel tempo a lavorare molto e raccogliere poco, però adesso siamo passati a non raccogliere nulla.”

Parole amare quelle dell’ex consigliere comunale senese che dopo anni di appoggio al Pd si è distaccato dai democratici militando nella lista in supporto di Eugenio Neri alle amministrative del 2013. Esperienze politiche passate dalle quali, a detta dello stesso Cortonesi, si poteva dai vita ad un’azione congiunta a prescindere dal candidato che si sarebbe trovato alla guida del Comune di Siena. “In un primo momento lo stesso Valentini si è presentato disponibile a lavorare unitamente, facendo squadra, superando le distinzione inter-partitiche, così da rialzare le sorti di Siena. Una comunità di intenti che però ha avuto vita breve visto l’atteggiamento del primo cittadino che una volta eletto si è richiuso a riccio seguendo la vecchia nomenclatura del partito, un ritorno a quel pensiero unico che da sempre ho contestato. Le decisioni importanti per la città non si devono prendere nelle stanze blindate del partito.”

Molti i temi su cui Cortonesi si sofferma, affermando la possibilità di condurre progetti trasversali alle parti politiche. Tra gli argomenti più caldi spicca il Santa Maria della Scala “lasciato ad ammuffire dopo il lavoro collegiale effettuato dalla commissione preposta nel primo anno di mandato.” “Potrei parlare- prosegue Cortonesi- degli appartamenti di San Miniato. Oltre poi a tutti quei progetti lasciati in sospeso. Non voglio più scontarmi contro un muro di gomma, preferisco fare politica attiva per la mia città.”

Il futuro obiettivo politico di Cortonesi è basato giovani. Un vivaio da curare ed integrare nella politica cittadina. “Ho conosciuto molti ragazzi che si sono messi in prima linea per cercare di cambiare questa città senza però vedere le loro idee essere prese in considerazione. Vorrei dare loro voce, guidandoli in una realtà politica nel quale loro stessi saranno protagonisti.” Un’azione quella di Cortonesi che si rivolge direttamente alla città: “i miei progetti anziché presentarli al consiglio comunale, dove tanto sarebbero umiliati, saranno presentati alla città, poi saranno i senesi a credere o meno nel progetto.”

Commenti chiari anche sull’attuale situazione dell’amministrazione comunale di Bruno Valentini: “la politica ha smesso di fare il suo ruolo ritagliandosi la sua autonomia, sostituita sempre più spesso dal potere della magistratura. Che le scelte politiche vengano dettate dagli avvisi di garanzia è una cosa un po’ anomala. Sinceramente non penso che la giunta Valentini abbia vita breve, la situazione è del tutto ingessata, e considero alquanto difficile prevedere le elezioni a primavera visti i tempi ristretti per indire una campagna elettorale. Tanto la maggioranza quanto l’opposizione deve trovare una quadratura per risolvere – specie il Pd – tutte le criticità interne.”

Carolina Sardelli

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad
Ad

Meteo

Meteo Siena