Home Slide Show

Valeria Piccini e “Dit’Unto” nel secondo appuntamento di Wine Station

L’arte del mangiare con le mani e il recupero della sana tradizione del pranzo della domenica. Questi i temi sulla tavola di Wine Station di sabato 11 ottobre, con il secondo appuntamento stagionale (in onda dalle 12,10 alle 13 e in replica dalle 20 alle 21). Nella prima valeria picciniparte della trasmissione Cristiana Mastacchi e Giovanni Pellicci approfondiranno i temi della vendemmia ancora in corso nei filari toscani in compagnia dell’enologo Barbara Tamburini che si soffermerà sulle tecniche di vinificazione, spiegando come cambia il lavoro in un’annata così complessa, destinata comunque a regalare vini molto interessanti. Il focus della settimana sarà dedicato allo Champagne che esporta oltre 5 milioni di bottiglie all’anno in Italia e vede nella Toscana una terra molto sensibile al fascino delle bollicine. Sarà Domenico Avolio del Bureau italiano a descrivere un vero e proprio fenomeno, soffermandosi sulle varie tipologie e cominciando a stuzzicare il palato con abbinamenti con i nostri prodotti. Con lo chef emiliano Carlo Alberto Borsarini capiremo come difendersi dalla moda del brunch. Il patron del ristorante La Lumira spiegherà il ruolo culturale e persino filosofico che deve tornare a rivestire il pranzo della domenica, attraverso sapori genuini a cui dedicare il tempo che occorre per esaltare succulenti preparazioni. Infine Valeria Piccini, sapiente interprete della cucina Da Caino a Montemerano, ci anticiperà gli assaggi di Villa a Sesta per la seconda edizione di “Dit’Unto”, il Festival del Mangiare con le mani in programma domenica 12 ottobre nella frazione del comune di Castelnuovo Berardenga.

Il podcast della 2^ puntata

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena