Home Slide Show

Valdichiana: Presentato il Passkey art Festival

Trecento opere di 50 Maestri storici, Maestri contemporanei e giovani Maestri ; questo il biglietto da visita delle mostre di Pass Key Art Festival, prorogate fino al 2 novembre, che porteranno Maestri già affermati e nuovi artisti in Valdichiana Senese. Coinvolti i comuni di Cetona, Chianciano Terme, Montepulciano, Sarteano e San Casciano dei Bagni, con un cartellone che comprende mostre d’arte, spettacoli, degustazioni e laboratori.
Lunedì 29 settembre, PassKey Art Festival è stato presentato ufficialmente nella sala consiliare del Comune di Montepulciano. Il festival, con le sue quattordici mostre distribuite nei vari comuni della Valdichiana senese, sarà anche la chiave di accesso per aprire i palazzi storici del territorio. Organizzato dalla Strada del Vino Nobile di Montepulciano, può vantare il patrocinio del MIbact e l’inserimento nel circuito “Toscanaincontemporanea”.
“Questa è la prima volta che il territorio costruisce un evento condiviso di questo livello – ha dichiarato Andrea Rossi, sindaco del Comune di Montepulciano – non è un caso che i comuni partecipanti siano il nucleo della vecchia comunità montana e quelli che hanno sempre puntato sulla cultura come motore di sviluppo. Le premesse del festival sono ottime, i riscontri che stiamo ottenendo permettono già di pensare ad una seconda edizione. Si tratta di un nuovo progetto della Strada del Vino Nobile di Montepulciano, soggetto pubblico/privato per la promozione del territorio, di cui anche gli altri otto comuni potranno diventare soci, assieme all’unione dei comuni. Il festival favorisce poi il prolungamento della stagione turistica della Valdichiana”.
“Siamo molto contenti di questa possibilità di promozione per il nostro territorio – ha aggiunto Emanuela Forconi, assessore del comune di Cetona – Per l’occasione verrà aperta Villa La Palazzina, un palazzo storico che è una splendida terrazza sul paesaggio di Cetona; si tratta di una residenza privata, visitabile in questa occasione e location di un coinvolgente spettacolo ”.
“Crediamo fortemente nei progetti di territorio – così è intervenuta Rossana Giulianelli, vicesindaco del comune di Chianciano Terme – dobbiamo imparare a superare i confini amministrativi. I nostri territori sono pieni di bellezze, che devono essere presentate assieme. L’arte è un’occasione esponenziale per far circolare le nostre ricchezze. Abbiamo ideato, in occasione del festival, altri appuntamenti per aumentare la partecipazione e il coinvolgimento: ad esempio la mostra di abiti da sposa dal 1900 al 1985. Mi auguro che questa sia un’occasione preziosa per la promozione in rete e per la valorizzazione dei prodotti enogastronomici.”
“Il binomio cultura e territorio deve andare di pari passo – ha dichiarato Francesco Landi, sindaco del comune di Sarteano – Non è semplice per un amministratore locale agire a livello di ampia area, perché siamo abituati a gestire i problemi del nostro comune all’interno dei nostri confini. Alcune tematiche però, o sono affrontate a livello di area o non trovano risorse per emergere in offerta culturale e promozione territoriale. Stiamo anche lavorando con l’aeroporto di Perugia per agire in sinergia come unione dei comuni, così come per il progetto dei “paesaggi del benessere”: bisogna ragionare in ottica di nove comuni in sinergia, non è semplice farlo, ma la volontà di lavorare assieme è fondamentale, perché da soli non si raggiungono risultati.”
“Il nostro è un comune piccolo che fatica a trovare risorse per la cultura – ha affermato Agnese Carletti, vicesindaco del comune di San Casciano dei Bagni – ma crediamo in questo progetto. Speriamo che sia la prima edizione di una fruttuosa collaborazione futura. Lavorare assieme come territori ci apre la possibilità di raggiungere risultati migliori. A San Casciano Pass Key porterà una mostra di scultura monumentale lungo le vie del centro storico, un percorso in cui il borgo diventa scenografica. E poi, laboratori d’arte per bambini, oltre alla mostra/mercato del 5 ottobre con le eccellenze delle produzioni agroalimentari, organizzata in collaborazione con la Pro Loco e al Consorzio Terme e Terre.”
“Questo evento è un punto di partenza per la nostra associazione – ha dichiarato Stefano Biagiotti, consigliere della Strada del Vino Nobile di Montepulciano – che aspira ad allargarsi ai territori di area vasta. Un’area che ha molto in comune e deve razionalizzare le risorse per una migliore promozione. Arte, politica e cittadinanza hanno fatto sistema: i soggetti privati hanno aperto le porte dei palazzi storici, come ad esempio il Palazzo Avignonesi.”
“Scommettere sull’arte non da mai garanzia di un risultato certo – ha affermato Patrizia Cerri, direttore artistico del festival – i ringraziamenti vanno a tutti gli amministratori e allo staff della Strada del Vino Nobile, alle cantine storiche che hanno accolto con grande slancio le iniziative, creando dei veri e propri musei sotterranei. Pass Key apre in modo simbolico le porte dei borghi all’arte contemporanea, è il modo per inserirla nel territorio. L’arte deve essere fruita da tutti e questo festival ne è la dimostrazione. In PassKey Art Festival, non opere che inseguono le mode del momento ma “arte sostenibile”grazie alle intrinseche caratteristiche di qualità”.

Per maggiori informazioni sulle mostre, spettacoli , degustazioni e laboratori consultare il sito internet www.passkeyfestival.com

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena