Straordinario, Millozzi: “Solo le contrade possono decidere”
3 Set, 2018
pier_luigi_millozzi

Palio straordinario sì o no. Prime certezze le avremo domani quando si svolgerà l’assemblea dei priori e il rettore del magistrato delle contrade Millozzi proporrà di indire assemblee straordinarie in contemporanea. I tempi non sono brevi, se dal magistrato arriverà l’ok alla consultazione popolare, ogni contrada, secondo il proprio statuto, dovrà comunicare una data possibile quindi si cercherà il primo giorno utile per effettuare le adunanze in contemporanea. Dopo questo passaggio, la decisione sarà comunicata al consiglio comunale che la dovrà ratificare e in caso di accettazione della proposta di Assoarma si dovranno calendarizzare gli appuntamenti che portano al Palio. “Non si possono ad oggi azzardare date – ha detto Millozzi stamani ad Are -, la certezza è la riunione di domani, poi come da consuetudine saranno i popoli a decidere. Ci vogliono almeno 10 contrade a favore del Palio straordinario per poterlo correre: se si votasse istintivamente vincerebbe il sì, ma ci sono altri aspetti da prendere in considerazione a cominciare dai tempi stretti”.