Stefano Borsato torna in biancoverde
27 Set, 2017
Borsato Mens Sana

Sarà Stefano Borsato il giocatore chiamato a dare una mano al capitano Lorenzo Saccaggi in cabina di regia della Soundreef Mens Sana dopo l’infortunio occorso ad Alessandro Cappelletti durante il Trofeo Bertolazzi di sabato scorso a Pistoia, che lo terrà lontano dal campo per alcuni mesi.

La scelta della Società è ricaduta su un giocatore di grande esperienza come Borsato, che inoltre già conosce l’ambiente dopo l’esperienza mensanina della stagione 2015/2016. Classe 1986, alto 193 com, il play/guardia originario di Treviso ha disputato la scorsa stagione con la maglia di Piacenza sempre in serie A2 (gione Est).

“Non avrei mai voluto tornare sul mercato in questo momento della stagione e in particolar modo per quanto successo ad Alessandro Cappelletti, che ci ha profondamente rammaricato. I primi accertamenti che hanno evidenziato la sua assenza dal campo per alcuni mesi hanno reso però imprescindibile un intervento in un ruolo chiave come quello di playmaker. A questo proposito colgo l’occasione per ringraziare la Società che ci ha permesso di tornare sul mercato in tempi rapidi” spiega il Direttore sportivo della Soundreef Mens Sana, Lorenzo Marruganti.

“Quella di Borsato è stata una scelta facile perché conosciamo il giocatore e ne apprezziamo le qualità. Questa sua seconda avventura a Siena è anche il riconoscimento per quanto di buono ha fatto nel corso della sua prima stagione disputata con la maglia della Soundreef Mens Sana. A Cappelletti vanno ovviamente ancora una volta i migliori auguri di pronta guarigione da parte di tutta la Società: la speranza di tutti è di rivederlo quanto prima possibile in campo” aggiunge Marruganti.

LA SCHEDA DEL GIOCATORE

Nato a Treviso il 6 gennaio 1986, Borsato è cresciuto nelle giovanili della Benetton con cui ha esordito in Serie A nella stagione 2002/2003, facendo parte della squadra che poi si sarebbe aggiudicata lo scudetto al termine dei playoff.

Dal 2004 inizia a farsi le ossa nei campionati senior, prima con il Basket Istrana (C1) poi con Pistoia Basket (B d’Eccellenza), con cui resta due stagioni, ed a Riva del Garda nel 2007/2008 (12.15 punti di media a partita).

L’anno successivo passa alla Pallacanestro Roseto in LegaDue dove rimane soltanto per un campionato collezionando però 30 presenze e 4 punti di media a partita.

Nel 2009/2010 torna in Serie A con la Carife Ferrara, con cui resta anche in LegaDue fino al gennaio della stagione successiva per poi passare alla FulgorLibertas Forlì (LegaDue), con cui rimane fino al termine del campionato 2012/2013. Nel 2013/2014 passa a Jesi dove rimane per due anni (9.9 punti di media in 33.2 minuti nella prima stagione e 7 punti di media in 23.7 minuti nella seconda).

L’approdo alla Mens Sana Basket risale invece alla stagione 2015/2016, nel campionato di serie A2 girone Ovest. Borsato chiude la sua stagione in biancoverde con 30 apparizioni sul parquet e un totale di 203 punti (media di 6.7 a partita) in 780 minuti totali giocati. Buone le percentuali da due (49%, 39/80) e dall’arco dei tre punti (37%, 37/99) a cui si aggiungono anche 50 assist.

L’anno scorso il play/guardia originario di Treviso ha disputato il campionato di serie A2 con la maglia di Piacenza (girone Est) chiudendo la stagione con 7.1 punti di media a partita (67% da due e 46% da tre) in 28 apparizioni sul parquet per un totale di 592 minuti giocati.