Sette note in sette notti”: sabato l’anteprima al Museo Civico con la Maestà
22 Set, 2015
7Note7Notti

“Sette note in sette notti’ si svela alla città con un’anteprima speciale, dedicata ai senesi. Sabato 26 settembre alle ore 17.30, presso il Museo Civico, si terrà la preview della terza edizione di “Sette note in Sette notti’, organizzata dal Comune, con ingresso gratuito per i residenti. L’evento è stato pensato per offrire ai cittadini e agli ospiti della città un assaggio di quello che sarà il cuore di una rassegna che si snoderà, tutti i giovedì dalle ore 21 alle ore 23, per sette settimane con sette aperture in notturna del Museo Civico dal 5 novembre al 17 dicembre, in collaborazione con l’Istituto Superiore di Studi Musicali ‘Rinaldo Franci’ e la Fondazione Siena Jazz ed Enoteca Italiana.

‘Sette Note in Sette Notti’: la preview per la città. Sarà la Maestà di Simone Martini al centro dell’anteprima di sabato 26 settembre. L’evento avrà inizio dalle ore 17.30 presso il Museo Civico, rendendo omaggio ai settecento anni dalla conclusione di uno dei capolavori indiscussi della pittura gotica europea. Ad accompagnare i visitatori alla scoperta del grande affresco della Sala del Mappamondo sarà Veronica Randon storica dell’arte del Comune di Siena, che spiegherà la storia e le curiosità legate alla committenza della Maestà da parte del governo dei Nove. Dopo l’introduzione artistica gli ospiti potranno partecipare alle degustazioni guidate dell’Enoteca Italiana. A seguire si esibiranno sotto la Maestà di Simone Martini gli allievi dell’Istituto superiore di studi musicali ‘Rinaldo Franci’ e quelli della Fondazione Siena Jazz.

Un evento pensato per la città e gli ospiti. “Abbiamo deciso di organizzare l’anteprima di ‘Sette note in sette notti’ – afferma Sonia Pallai, assessore al turismo del Comune di Siena – per offrire ai senesi e agli ospiti presenti in città un piccolo assaggio di quella che ormai è una rassegna di successo, giunta alla terza edizione. Ogni giovedì, a partire dalle ore 21, torniamo a proporre un viaggio attraverso il fascino dell’arte e le eccellenze del territorio, un racconto in sette puntate dedicato al Museo e ancor più valorizzato dalle performance musicali offerte dalla Fondazione Siena Jazz e dall’Istituto superiore di studi ‘Rinaldo Franci’. In parallelo, ma non in secondo piano, le degustazioni di vini DOCG e Doc e prodotti IGP come i nostri ricciarelli e il nostro panforte. In tre anni la rassegna è cresciuta in termini di qualità e di numeri. Siamo passati dai 400 biglietti staccati il primo anno ai circa 600 dello scorso anno con un trend di fidelizzazione che cresce di edizione in edizione. Basti pensare che nel 2014 sono state circa 140 le persone che hanno optato per l’ingresso ‘multiplo’ alla rassegna e che ognuna delle sette serate ha visto una presenza media di 82 persone”.

Una rassegna di successo per attrarre visitatori in bassa stagione. “Le rassegne come ‘Sette Note in sette notti’ – spiega Sonia Pallai – sono nate e vengono riproposte, dopo averne testato il successo in termini di pubblico e di ritorno di immagine, per offrire ai cittadini e agli ospiti della città eventi turistico-culturali di qualità in periodi, considerati di ‘bassa stagione’ e tradizionalmente poveri di iniziative. L’obiettivo è quello di creare ulteriori motivazioni di viaggio, cadenzate durante tutto l’anno e in grado di attrarre visitatori da dicembre a gennai, allungando così la permanenza in città. Da quest’anno abbiamo un programma di eventi calendarizzato con larghissimo anticipo e presentato anche al fuori Expo di Milano, che consente al Comune di promuovere la città per tutto l’anno e agli operatori di creare ‘offerte personalizzate’ legate alle singole iniziative. Nel 2014 per la nostra città è stato un anno molto positivo con un incremento di 9,8% di presenze rispetto al 2013, che sono cresciute di 100 mila unità, superando il milione. La permanenza media è passata dalle 2,4 notti per soggiorno alle 2,7 notti del 2014. La nostra aspirazione è quella di continuare a lavorare per migliorare ancora di più le performance di attrattività della nostra città che rimane una delle mete italiane preferite da italiani e stranieri”.

‘Sette note in sette notti’ come si svolgerà da novembre a dicembre. La rassegna, giunta alla terza edizione, si conferma come uno degli eventi clou e più apprezzati della stagione invernale. Protagonista di ognuno di questi appuntamenti del ‘giovedì sera’ sarà l’arte. L’arte in senso letterale, grazie alle visite guidate al Museo Civico alla scoperta di alcuni ‘tesori’ meno conosciuti e l’arte agroalimentare, con la presentazione e degustazione di vini Docg e Doc, insieme a prodotti IGP come ricciarelli e panforte. Ogni evento è infine scandito dall’arte della musica, grazie alle performance dei giovani talenti e dei docenti dell’Istituto Superiore di Studi Musicali ‘Rinaldo Franci’ e della Fondazione Siena Jazz che si alterneranno sul palco.

Sette note in sette notti. L’evento organizzato dal Comune di Siena – Assessorato al Turismo presso il Museo Civico all’interno di Palazzo Pubblico in Piazza del Campo. L’evento è realizzato con risorse dell’imposta di soggiorno. L’iniziativa si svolge, ogni giovedì, dalle ore 21 alle 23 ed è a pagamento con richiesta di prenotazione. Il biglietto, in vendita direttamente al museo, è di 6 euro, nel caso di acquisto, contemporaneamente al primo, di altri due ingressi successivi il costo è di 4,50 euro. Per informazioni è possibile chiamare il Comune di Siena i numeri 0577 292223; 0577 292220 oppure scrivere a museocivico@comune.siena.it.