Robur, delusione e rabbia dei tifosi. Mulinacci: “Colpa di una gestione tecnica fallimentare”
13 Mar, 2017
Lorenzo Mulinacci Fedelissimi

Rabbia e delusione. Sono i sentimenti che provano i tifosi della Robur dopo l’ennesima trasferta amara, quella a Piacenza, dove il Siena ha perso 3-0. Ma non è tanto il risultato che fa infuriare i sostenitori bianconeri, quanto la prestazione offerta dalla squadra di Scazzola. “Vedere andare in campo una squadra in quelle condizioni che per 90′ non ha tirato in porta e che sopratutto non ha mai lottato non è accettabile – ha commentato stamani in diretta ad ARE Lorenzo Mulinacci presidente del Siena Club Fedelissimi -, si può vincere e si può perdere, ma la ptrestazione ci deve essere sempre. Io non do la colpa solo ai giocatori – ha aggiunto – perchè i giocatori alla fine vanno in campo e fanno quello che sanno fare, ma a tutta la situazione che si è creata in questa stagione, alla gestione tecnica completamente fallimentare. Se durante l’estate avevano l’attenuante di aver cominciato a comporre il gruppo in estremo ritardo, per il mercato di gennaio non hanno scusanti: hanno dato via buoni elementi, almeno integri fisicamente, per andare a prenderne altri mediocri ma soprattutto in condizioni fisiche precarie perchè reduci da infortuni o da lunghi periodi di inattività”.