Volley A2: Emma Villas sbanca Mondovì (3-0)
13 Mar, 2017
Emma Villas schiacciata Mondovì

Ai piedi delle Alpi l’Emma Villas torna alla vittoria in trasferta, la prima in questa Pool Promozione per la formazione allenata da coach Paolo Tofoli. I senesi si aggiudicano il match al PalaManera vincendo tutti e tre i set e con una prestazione di squadra che è cresciuta e migliorata di parziale in parziale. Molto bene i senesi al servizio, con Fabroni che è stato autore di cinque battute vincenti. Nove, invece, sono stati i muri punto per Siena contro i 2 messi a segno dai padroni di casa.

Questi i sestetti. Mondovì è in campo con Cortellazzi e Paoletti sulla diagonale palleggiatore-opposto, Bolla e Manassero come bande, Parusso e Picco al centro, Prandi libero. Siena ha la classica diagonale con Fabroni e Padura Diaz, Vedovotto e Russomanno sono gli schiacciatori titolari, Patriarca e Spadavecchia sono al centro, e infine Cesarini torna dall’inizio.

Nel team senese Renato Russomanno sembra avere il braccio caldo, così come è dall’altra parte per Matteo Bolla. Il primo set è equilibrato, fino a quando arriva il turno al servizio proprio dello schiacciatore dei piemontesi che indossa la maglia numero 5. Il Vbc allunga e tocca il +3 sul 10-7 grazie anche ad un ace di Bolla. L’inizio del match non è su livelli altissimi, la percentuale in attacco non è straordinaria né da una parte né dall’altra e nelle prime azioni di gioco la formazione ospite commette già tre invasioni a muro. Però funziona il muro, con due murate senesi che sono opera di Spadavecchia e Padura Diaz. Coach Tofoli alterna Cesarini, rientrato in campo dopo l’assenza per un lieve problema fisico mercoledì sera contro la Ceramica Globo Civita Castellana, e Leonardo Battista. Siena sta commettendo alcuni errori di troppo, coach Tofoli vuole parlarne con i suoi giocatori e chiama time out. Come spesso è accaduto in questa stagione, l’Emma Villas prova a rintuzzare lo svantaggio con il turno al servizio di Marco Fabroni. E’ così, perché Siena recupera quattro punti e torna al pareggio: 16-16. Si va avanti a sprazzi, con Paoletti che si accende con due punti consecutivi, imitato dall’altra parte da Filippo Vedovotto. Il punteggio è in assoluto equilibrio fino al 20-20. Di grande importanza la murata vincente di Stefano Patriarca, un’azione però “sciupata” dall’errore al servizio di Williams Padura Diaz. Siena è comunque avanti, nonostante i tanti errori commessi dai senesi in questo primo parziale (saranno addirittura 11 alla fine di questo set). L’opposto cubano schiaccia senza opposizione il punto che vale il 22-23. Il set è alla fine senese grazie alla schiacciata vincente di Russomanno e all’ace di Fabroni.

Si torna in campo con Siena che inserisce una marcia più alta in avvio di secondo set. Il gioco nella formazione di coach Paolo Tofoli sembra scorrere adesso più fluido e per scappare via sono comunque fondamentali due murate di Russomanno e Patriarca. E’ +4 per la Emma Villas: 3-7. Però Siena alterna buoni momenti ad altri frangenti con eccessive distrazioni. Il risultato è che il Vbc torna in parità. Ora l’intensità del gioco si è alzata, con lo schiacciatore Manassero che è pienamente dentro al match e con il palleggiatore di casa Cortellazzi che regala un colpo di alta scuola. Ma la regia senese in questo frangente non è da meno, con Fabroni che offre due aperture splendide per Vedovotto, il quale ringrazia e va a segno. Anche in questo set, come nel precedente, si arriva fino al 20-20. Ancora Fabroni decisivo al turno di battuta: con un suo ace Siena passa avanti: 22-23. Il palleggiatore senese incide ancora e mette in seria difficoltà la ricezione dei piemontesi: arriva così anche il ventiquattresimo punto con il tocco di Russomanno mentre il venticinquesimo arriva con l’ace ancora di Fabroni: 22-25. Decisivo, quindi, anche in questo parziale il servizio del capitano dei senesi.

Terzo set: Siena in campo con lo spirito giusto. Al centro arriva un punto con Spadavecchia, poi ecco un altro ace di Fabroni ed è 1-3. Il muro senese ora ha trovato le giuste misure ed i tempi migliori contro Paoletti e Bolla. Al tempo stesso iniziano bene il parziale sia Vedovotto che Russomanno, mentre Padura Diaz commette due errori consecutivi. La Emma Villas arriva fino al +4, però basta un errore dei senesi e un servizio vincente di Bolla a dimezzare lo svantaggio dei piemontesi. Oggi il servizio di Fabroni è un’arma micidiale per la Emma Villas: la ricezione del Vbc non tiene sulla battuta del capitano dei senesi. E il divario si allarga di nuovo fino al 9-14. Ora la squadra di coach Paolo Tofoli vola sulle ali dell’entusiasmo e a trarne profitto è un Filippo Vedovotto che dà spettacolo. Fabroni trova una veloce vincente con Patriarca, mentre Russomanno e Vedovotto mettono a terra tanti palloni. Le percentuali offensive del Vbc ora sono scese, con i piemontesi scivolati fino al -8: 14-22. La chiude Spadavecchia: 16-25. Finisce 3-0 per i senesi che tornano alla vittoria in trasferta che mancava dal match disputato ad Aversa.

Vbc Mondovì – Emma Villas Siena 0-3 (23-25; 22-25; 16-25)

VBC MONDOVì: Menardo, Cattaneo, Bolla 10, Parusso 5, Manassero 8, Prandi (L), Picco 4, Turco, Cortellazzi 2, Paoletti 11, Miola, Perla, Garelli. Coach: Barisciani.

EMMA VILLAS SIENA: Fabroni 8, Noda Blanco, Vedovotto 9, Gradi, Padura Diaz 11, Patriarca 6, Russomanno 15, Cannistrà, Braga, Spadavecchia 7, Di Tommaso, Cesarini (L), Battista (L), Menicali. Coach: Tofoli.

Video Check: richiesto nel primo set da Siena sul 12-9; richiesto nel secondo set da Siena sul 5-8 (decisione cambiata) e sull’11-11; richiesto nel terzo set da Siena sul 2-3 (decisione cambiata) e da Mondovì sul 2-5 (decisione cambiata) e sull’8-12 (decisione cambiata).