Mps: le organizzazioni sindacali hanno incontrato l’Ad
13 Apr, 2016
mps scritta portone

Si è svolto ieri sera l’incontro con l’Amministratore Delegato BMPS, richiesto dalle OO.SS. per analizzare e approfondire alcuni temi di assoluta rilevanza per i Lavoratori.

Come OO.SS. abbiamo reiterato la richiesta di chiarimenti in merito al progetto di cessione della piattaforma di gestione dei crediti NPL da parte del Gruppo MPS, più volte riportato dalla stampa nazionale.

Abbiamo inoltre ribadito all’AD la necessità di dare realizzazione concreta alle previsioni dell’Accordo del 24 dicembre 2015, soprattutto in materia di rinegoziazione delle condizioni al Personale, di sicurezza, di effettivo contenimento delle retribuzioni del Top Management, di pressioni commerciali, divenute in alcuni territori insostenibili.
Abbiamo infine confermato la necessità di riaprire un tavolo di confronto fra Mps, Fruendo e le OO.SS. delle due Aziende.

L’Amministratore Delegato per quanto riguarda la tematica dei crediti NPL ha ribadito la necessità, centrale all’interno del Piano Industriale, di un sensibile ridimensionamento del credito deteriorato, da attuarsi anche in ottemperanza agli impegni assunti con le Istituzioni Europee. L’AD ha peraltro dichiarato che tale tematica va affrontata tenendo in considerazione quello che in questi giorni si sta sviluppando nel settore a livello nazionale, ma che comunque non esistono al momento progetti attuativi aziendali riguardanti il capitolo del credito deteriorato.
Come OO.SS., anche tenendo conto delle notizie di stampa che riportavano la possibilità di esternalizzazioni di Lavoratori, abbiamo dichiarato l’assoluta contrarietà rispetto a tale eventualità, che sarebbe peraltro in contrasto con gli impegni assunti più volte in sede negoziale da parte dello stesso Amministratore Delegato, e con quanto previsto dal vigente Piano Industriale.

Per quanto riguarda i temi relativi all’Accordo del 24 dicembre, il Direttore Viola ha assunto l’impegno di fornire, entro la fine della settimana, una risposta sul tema delle condizioni al Personale in linea con le aspettative di miglioramento previste dall’Accordo stesso.

Sul tema delle pressioni commerciali, l’Amministratore Delegato ha ribadito la necessità di valorizzare i contenuti del Protocollo sulle Politiche Commerciali, ed ha accettato di promuovere a livello di Area Territoriale incontri tendenti ad allineare i valori ed i principi previsti dal Protocollo stesso con i comportamenti effettivi, prevedendo il coinvolgimento delle funzioni competenti, a partire dai Titolari di Area e dai DOR.

Per quanto riguarda le tematiche che interessano i Lavoratori Fruendo l’AD ha assunto l’impegno di una rapida riconvocazione del tavolo congiunto Aziende/Sindacati.

Come OO.SS. abbiamo inoltre ricordato all’AD come sia improrogabile affrontare il tema del ridimensionamento delle retribuzioni del Top Management, magari utilizzando lo strumento di Monte Paschi Solidale e prevedendo contribuzioni straordinarie in linea con quanto già effettuato da Presidente ed Amministratore Delegato.

LE SEGRETERIE DI COORDINAMENTO MPS