Prima pagina

Monte dei Paschi, tutti gli scenari sono possibili

“L’indipendenza della banca va riconsiderata, mio malgrado”, sono le parole pronunciate dal presidente del Monte dei Paschi Alessandro Profumo a margine di una riunione a Roma e che hanno agitato gli ambienti senesi. Si capisce dalle affermazioni del management che, dopo gli stress test, si cerca di salvare il salvabile, anche a costo di perdere l’indipendenza della banca. Con l’appoggio anche della Fondazione che ieri nella deputazione generale ha comunque rinnovato la fiducia al duo Profumo e Viola ma non all’unanimità, visto che due due deputati hanno manifestato perplessità. Le stesse che stanno considerando anche altri ambienti e cioè che dopo 10 trimestrali in rosso, si può mettere in discussione l’operato del Cda, anche alla luce del prossimo rinnovo a primavera. Dunque il mondo bancario internazionale osserva i passi della banca Monte dei Paschi mentre si attende per domani la sentenza del processo Alexandria. Proprio alla vigilia di questo atteso appuntamento, il quotidiano la Nazione ha pubblicato la ricostruzione dell’acquisto di Antonveneta fatta ai magistrati dall’ex presidente della Fondazione Mps Mancini. “Subimmo le scelte di Mussari” ha detto, specificando poi gli intrecci politici di quel momento sia per la conclusione dell’affare che per la gestione della banca.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena