Prima pagina

“Siamo profondamente offesi” le opposizioni chiedono le dimissioni di Clarich

Le dichiarazioni di Eugenio Neri in seguito al Consiglio Comunale monografico sulla Fondazione Mps.

Si è svolto con un nulla di fatto il Consiglio Comunale di questo pomeriggio avente tema la situazione della Fondazione Mps e i suoi rapporti con l’amministrazione comunale. Il Presidente Clarich, come aveva già reso noto nel corso della mattinata, non si è presentato. “Mi ritengo profondamente offeso, non solo l’aver scoperto dai giornali dell’assenza di un rapporto istituzionale tra il Comune di Siena e la Fondazione mi lascia abbastanza scettico, ma ciò che più mi offende è l’aver appreso che il Presidente Clarich non fosse stato neppure invitato, condizione che non è in alcun modo veritiera, e lo possiamo verificare con gli atti. ” Queste le parole di un deluso Eugenio Neri, che sottolinea come la mancanza di attenzione del Presidente della Fondazione non sia solo “un’offesa nei confronti del gruppo di minoranza richiedente la seduta monografica, ma anche rispetto ad un organo istituzionale cittadino di rappresentanza”.  Neri si ritiene deluso anche in merito alle dichiarazioni di Clarich effettuate durante il Consiglio dei Capigruppo svoltosi lo scorso 8 Settembre:  “Il professore ci disse chiaramente che non avrebbe aperto i cassetti della Fondazione la scusa fu quella dell’azione di responsabilità. Parlo di scusa perchè non sappiamo neppure se questa azione è partita, non ci sono atti ufficiali in merito. Ciò che è messo in discussione è l’ordine dei valori, si da maggior importanza ai soldi che alla verità.”
Le opposizioni non si sono però fermate ad una mera presa di posizione contro Clarich e al termine del Consiglio Comunale hanno presentato un documento in cui chiedono ai nominati rappresentanti del Comune di Siena in Fondazione Mps di chiedere le dimissioni di Clarich.

Carolina Sardelli

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena