Medioevo e rock nel week end a Certaldo
8 Giu, 2016
Certaldo Cena Medievale - foto di Manrico Tiberi

Giugno prosegue con il bis della cena medievale di Elitropia, le letture dal Decameron e la reunion dei gruppi rock della Valdelsa, e poi con altre iniziative legate all’arte contemporanea e con il mercatino di artigianato.
EVENTI
Venerdì 10 giugno, ore 21.30 alla casa di Boccaccio va in scena “Si raccontano le novelle del Boccaccio”, lettura con accompagnamento musicale dal vivo delle novelle del Decameron, opera massima del celebre scrittore certaldese. In programma la sesta novella dell’ottava giornata, meglio nota come “Bruno, Buffalmacco e il porco rubato”, che ha come protagonista Calandrino. Voce narrante: Silvia Cappelletti; intermezzi musicali Alessio Montagnani, chitarra; direzione artistica: Carlo Romiti; musiche: Damiano Santini. Ingresso libero, prenotazione consigliata allo 0571 663580.
Sempre venerdì 10 giugno, dalle ore 21, al “Centro I Macelli” in Piazza Macelli 1A si svolgerà la quinta edizione di VALDELSAROCK , una serata all’insegna della musica con brani oroginali e cover d’autore che vede la partecipazione dei migliori gruppi giovani e non della Valdelsa: Errore 404, webradio di Torre Annunziata ; Rocket Lizard,hard rock e metal; Newoldstock, rock blues ’60-’70; Sushi Rain, progressive folk; Surfing Monkeys, rock; The Bluet, rock e blues ; Bisca Losca, rock’n’roll. Ingresso libero. Info e Prenotazioni: imacellli@gmail.com / tel. 342 9611068 www.imacelli.it
Sabato 11 giugno un nuovo mercatino invade le vie del centro urbano, dalle ore 17.00 alle 24.00. In Piazza Boccaccio e Via II Giugno si svolge la “Festa di inizio Estate”, mercatino a cura del CCN ConCertaldo.
Dopo il successo di sabato scorso, sabato 11 giugno a partire dalle ore 20:00 secondo e ultimo appuntamento con “Una cena da Messer Boccaccio” , cena spettacolo, rievocazione perfetta in puro stile Medievale, con piatti da sapori tipici e figuranti vestiti con costumi dell’antica tradizione. Inoltre spettacoli, duelli di spada, spettacoli pirotecnici e danze tra una portata e l’altra per i commensali seduti a banchetto. Evento a cura dall’Associazione Culturale Elitropia. Prenotazione obbligatoria. Costo €39 a persona Per info: Grazia Palmieri, Via 2 Giugno – Certaldo (FI) Tel. 0571 663128 – Cell. 335 6988480
info@elitropia.org
ARTE E MOSTRE

Nella Saletta di via 2 giugno, prosegue fino a domenica 12 giugno la mostra antologica di pittura “Sigfrido Nannucci, 1956 – 2016”, dedicata 60 anni di lavoro dell’artista certaldese, che ha da poco compiuto anche gli 80 anni di età. La mostra è aperta con orario tutti i giorni 10.30 – 12.30 / 17.30 – 20.00. Ingresso libero.
In Palazzo Pretorio, prosegue fino al 19 giugno la personale dell’artista Luca Macchi “Immagine del mito”, a cura di Andrea Mancini, catalogo con testi di Giuliano Scabia. Nelle sale del Palazzo Pretorio di Certaldo, una mostra che offre l’occasione per conoscere il lavoro dell’artista Luca Macchi, la cui ricerca è caratterizzata da una profonda vena lirica. Una ricerca personale, un viaggio spirituale orientato alla sacralità e che sfocia nel mito.

Nella Casa di Giovanni Boccaccio prosegue “Omaggio a Giovanni Boccaccio, dieci+1”, con le illustrazioni ispirate alle novelle del Decameron realizzate da Werner Klemke, oltre 100 xilografie su carta realizzate per l’illustrazione di una pregiata edizione del Decameron pubblicata da Andersen Nexö in Lipsia negli anni 1972-73. E nella biblioteca, per tutto il mese di maggio, in occasione di “Maggio dei libri”, sono esposte a cura dell’Ente Nazionale Giovanni Boccaccio alcune pubblicazioni, conservate nella biblioteca specialistica, che testimoniano l’interesse di William Shakespeare – del quale quest’anno ricorre il quarto anniversario della morte – per l’opera di Giovanni Boccaccio, alla quale il poeta inglese si ispirò per alcuni dei suoi lavori.

L’orario di Palazzo Pretorio e della Casa di Boccaccio è tutti i giorni, ore 9.30 – 13.30 / 14.30 – 19.00. Ingresso, con visita del Sistema Museale di Certaldo, euro 4,00.
L’ingresso ai musei di Certaldo Alto è gratuito per i residenti a Certaldo.

(Foto di Manrico Tiberi)