“L’attraversamento in Viale Don Minzoni ha l’obiettivo di rendere fruibili i marciapiedi anche agli ipovedenti”
5 Ago, 2014

Il posizionamento e le caratteristiche dell’attraversamento pedonale installato in viale Don Minzoni rappresentano una fase di un intervento più complessivo, concordato con i soggetti interessati, che si rivolge agli ipovedenti e interesserà più aree della città.

Questo il significato della nota redatta dall’Osservatorio delle Barriere Architettoniche, l’organismo composto anche dalle principali associazioni rappresentative dei portatori di qualsiasi forma di disabilità, rispetto ai contenuti di un articolo pubblicato nell’edizione odierna del Corriere di Siena.

<<L’attraversamento in oggetto – recita testualmente la nota – ha l’obiettivo di rendere fruibili tratti di marciapiede anche agli ipovedenti. La scelta di segnalare un attraversamento posizionato verso il boschetto dove esiste l’area riservata ai cani è stato effettivamente deciso di comune accordo con le associazioni di categoria, al fine di indicare all’ipovedente la presenza dell’area, dato che alcuni di essi hanno cani da guida>>.

Ogni tipologia di disabilità deve essere valutata nella sua specificità e non in termini generici: <<E’ da ricordare – conclude la nota – che gli ipovedenti non hanno difficoltà di deambulazione, pertanto una volta segnalati i percorsi con i sistemi modulari loges, come quelli collocati in viale Don Minzoni, ogni ostacolo può essere superato più facilmente>>.