Il Banca CRAS CUS Siena riparte con il botto a Pisa.
9 Ott, 2017
cus rugby

Una partita a senso unico quella andata in campo a Pisa; il derby dei CUS toscani ha visto prevalere nettamente i senesi che hanno dato una prima bella dimostrazione di compattezza nel primo turno di campionato imponendosi per 53-0 sui cugini pisani.

  1. I ragazzi di Sacrestano sono partiti con il piede giusto trovando al 9’ minuto una prima meta con Dupré de Foresta, bravo a finalizzare un’azione partita da rimessa laterale, e raddoppiando sul calcio di rimessa; Trefoloni ha infatti raccolto la palla liberando Buonazia che ha beffato la retroguardia pisana con una corsa in solitaria di più di 60 metri.
  2. Solo pochi minuti ed è arrivata la terza meta di Capitan Marzi, liberato da una splendida azione del neoacquisto Verardi, talento cecinese trasferitosi a Siena per motivi di lavoro.

Dopo la sfuriata senese i padroni di casa hanno reagito con grandissima caparbietà obbligando gli ospiti a 20 minuti di difesa strenua, complicata dal giallo ad Interi per fallo difensivo ripetuto; è il momento migliore per i gialloblu pisani che non sono però riusciti a violare l’area di meta senese.

Come spesso succede nel rugby dopo gli infruttuosi attacchi ripetuti dei padroni di casa sono stati i ragazzi di Sacrestano a tornare a segnare nell’ultima azione della prima frazione di gioco. 0-22 grazie alla meta di Peruzzi da mischia ordinata.

Con l’intervallo il tecnico senese ha iniziato i cambi che hanno portato a scendere in campo, nel corso del secondo tempo, tutti gli atleti a disposizione.

Alla ripresa è la volta per Fusi di dare spettacolo, azione travolgente, palla a Dupré de Foresta che vola di nuovo in meta.

I pisani hanno così iniziato ad avere problemi in mischia ordinata e i senesi hanno continuato ad imporre il loro ritmo, Rossi segna una bellissima azione e dopo pochi minuti Mondet si merita gli applausi per una meta splendida con un’azione personale che taglia per due volte la retroguardia locale.

Nell’ultimo quarto i padroni di casa sono così trafitti per altre due volte da Comandi e Rocchigiani portando a 9 il numero delle segnature.

Grazie alla differenza punti quindi il Banca CRAS CUS Siena non si nasconde e mostra i muscoli andando in prima posizione nella classifica.
Il tecnico senese Sacrestano si è detto soddisfatto della prestazione nonostante due errori che avrebbero potuto aumentare il bottino senese; il tecnico pisano si è detto ben impressionato dalla prestazione dei “cugini” senesi e dalla qualità dei cambi che hanno portato in campo giocatori freschi di ottima qualità.

Alla fine degli 80 minuti e prima di un abbondantissimo terzo tempo i senesi hanno cantato “la Verbena” dedicando la vittoria a Tommaso Rizzi, “Maso” che si è appena lasciato alle spalle un grave problema di salute, e ad Andrea Agnesoni, giocatore ed educatore delle giovanili, neo bibabbo.

Domenica alle 15:30 al Sabbione arriva il neopromosso Pontassieve dell’ex Fulvio Biagioli.