Fusione tra comuni, le ragioni del sì
8 Nov, 2018
FUSIONE COMUNI REFERENDUM-2

Siamo ormai a pochissimi giorni dal referendum consultivo che deciderà sulla fusione o meno dei comuni di Montepulciano e Torrita di Siena e di Asciano e Rapolano Terme. Argomento che ha fatto e sta facendo discutere e ha diviso le comunità tra chi si è schierato a favore del sì e chi invece si oppone a queste unioni.
I comitati del sì portano come motivazione principale quella economica: la fusione infatti sbloccherà il patto di stabilità e portErà soldi liquidi in cassa da investire in servizi per il territorio. E poi – dicono – l’unione fa la forza: un comune unico acquisterà una forza contrattuale molto significativa nei confronti dei livelli superiori e non solo.

I cittadini saranno chiamati alle urne nella giornata di domenica e il lunedì mattina

Per le ragioni del sì alla fusione tra Torrita e Montepulciano ai microfoni di ARE è intervenuto il coordinatore del comitato Giancarlo Pagliai


Più o meno uguali le motivazioni ribadite dal rappresentante del comitato del sì alla fusione tra Rapolano e Asciano Giampaolo Machetti