Facebook Posts Home Slide Show Sport

Da Ardemagni al ritorno di Fabbro e Crescenzi: la Robur chiude il mercato con 20 operazioni totali

20 operazioni totali, 10 delle quali soltanto nell’ultimo giorno. Il Siena nel bene e nel male è stata una delle protagoniste del calciomercato invernale, chiuso stasera alle 20. Per il dg Marco Trabucchi la squadra si è rinforzata “senza ripercussioni sul budget”. In tempi come questi, in cui è sempre più difficile effettuare cessioni, “siamo riusciti ad interrompere quattro prestiti (Karlsson, Conti, Peresin e Montiel) che per il Siena Calcio rappresentavano soltanto un costo aziendale senza un adeguato corrispettivo patrimoniale”, continua Trabucchi. Inoltre, il trasferimento, seppur doloroso, di alcuni altri elementi della rosa, ci ha consentito di operare in maniera molto decisa sul mercato in entrata. I dieci nuovi innesti sono, o professionisti di grande esperienza nelle categorie superiori dai quali ci aspettiamo un salto di qualità tecnico, oppure giovani di prospettiva che, ci auguriamo, rappresenteranno i futuri asset patrimoniali della nostra società”.

Sono arrivati il portiere Bastianello, i difensori Dumbravanu, Laverone, Crescenzi e De Francesco, i centrocampisti Eyango e Guillaumier e gli attaccanti Fabbro, Ardemagni e Kerbache. I neo acquisti bianconeri saranno presentati ufficialmente nella giornata di giovedì 3 febbraio.

Hanno salutato invece il portiere Marocco, i difensori Conson, Milesi e Darini, i centrocampisti Acquadro, Montiel e Peresin e gli attaccanti Varela, Karlsson e Conti (fuori rosa Sare, Zaccone e Marcellusi).

“Sono orgoglioso di tornare a vestire la maglia bianconera, so che importanza ha questa città e questa squadra. Spero di portare il mio contributo e togliermi tante soddisfazioni come quelle che ho vissuto vincendo a Pisa e Como”. Sono le prime parole di Luca Crescenzi, che torna a Siena a distanza di 8 anni (era nella rosa dell’ultimo Ac Siena prima del fallimento). Crescenzi ha firmato fino al 2023 e arriva dal Como, dove l’anno scorso ha ottenuto da capitano il campionato di C ma è poi finito fuori lista per delle divergenze sul contratto. Ha scelto il numero 13. Prende il posto di Luca Milesi, ceduto a titolo definitivo all’Albinoleffe.

L’altro ex che torna a Siena è Michael Fabbro. Attaccante classe 1996, aveva giocato 26 partite, con due gol, nella stagione 2018-2019, la seconda di Mignani allenatore. Lo scorso anno ha giocato 33 gare in B col Chievo, poi dopo il fallimento era rimasto svincolato.

L’acquisto più risonante è Matteo Ardemagni, preso a titolo definitivo dal Frosinone. Bomber da oltre cento reti in serie B, classe 1987, ha all’attivo 4 presenze in serie A, 371 in Cadetteria (109 gol e 21 assist) e 48 in serie C. Nella sua carriera ha vestito anche le maglie del Milan, Atalanta, Chievo Verona, Spezia, Pizzighettone, Carpi, Reggiana, Padova, Pro Patria, Ascoli, Triestina, Cittadella, Modena, Perugia e Avellino.

Ingaggiato poi il portiere Paolo Bastianello, 23 anni, un anno da titolare qualche anno fa al Levico Terme in D e l’anno scorso 15 presente alla Vis Pesaro in C. Arriva a titolo definitivo dal Frosinone. Lascia invece Marocco, ceduto in prestito al Seregno.

Tornano al Venezia Ottar Magnus Karlsson e Lorenzo Peresin, mentre arriva dal Genoa in prestito (con diritto di riscatto) il centrocampista classe 2001 Steeve-Mike Eyango. Camerunense, 180cm, centrocampista centrale e all’occorrenza anche mediano o di fascia, Eyango proviene dalla serie B dove ha vestito in quattro occasioni la maglia del Cosenza. Cresciuto nella Primavera del Genoa totalizzando 40 presenze (2 gol e 11 assist) vanta tre gare giocate in serie A nelle sfide contro l’Atalanta, il Verona ed il Bologna.

Tesserato inoltre Heythem Kerbache, in prova in questi giorni. Ala sinistra, classe 2000, arriva da un’esperienza con lo Spartaks Jurmala, che milita nel massimo campionato lettone. L’attaccante franco-algerino è cresciuto nella Primavera del Troyes, club di Ligue 2 (Serie B francese).

Presi poi altri due giovani. In prestito con diritto di riscatto arriva il Matthew Guillaumier, mediano, classe 1998, che ha sempre giocato nel suo Paese. A titolo definitivo giunge invece il difensore centrale classe 2002 Francesco De Francesco. Ha sempre giovato nel settore giovanile, prima con la Berretti della Ternana, poi nella Primavera di Benevento e Pescara.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena