Calano i redditi negli ultimi 5 anni in Toscana, la peggiore è Siena
11 Apr, 2016
logo_are_6_trasp

In calo in tutta la Toscana negli ultimi 5 anni i guadagni al netto dell’inflazione. La classifica, pubblicata sul Sole 24 Ore indica i redditi medi per provincia del 2014 a confronto con quelli del 2010 mostra che Arezzo è quella che ha risentito meno della crisi. mentre a crollare è Siena. Ad Arezzo il reddito medio è 22.317 euro, con una variazione negativa del 2% rispetto al 2010, il 42,9% dei contribuenti dichiara fino a 15 mila euro (aliquota reale al 20,2%). A Siena si registra invece un -5%, con un reddito medio di 23.418 e aliquota reale al 21,1%. La provincia di Livorno perde il 2,3% rispetto al 2010 (il reddito medio è di 23.664 euro, il 41,3% dichiara fino a 15 mila euro, l’aliquota reale è del 21,5%) e -2,3% anche a Massa Carrara (reddito medio 22.942 euro, il 43,9% ha redditi fino a 15 mila euro, 20,7% di aliquota reale). Seguono Pisa (-2,7%, reddito medio di 24.021 euro, aliquota del 21,5%), Pistoia (-2,9%, reddito di 22.063 euro, aliquota del 20,4%), Firenze (25.482 euro di reddito, -2,9% rispetto al 2010, aliquota reale del 21,9%), Lucca (dove la differenza è del -3,1%, il reddito medio è di 23.442, aliquota reale del 20,8%), Grosseto (-3,4%, reddito medio di 21.734 euro, aliquota reale del 20,3%), Prato (-4,3%, reddito medio di 22.729 euro, aliquota reale del 21,4%).