Cala nel 2015 la raccolta di carta e cartone in Toscana
13 Set, 2016
carta-e-cartone

E’ in calo del 2,6% la raccolta differenziata di carta e cartone in Toscana nel 2015, come riporta il ventunesimo rapporto annuale di Comieco, il consorzio nazionale per il recupero e riciclo di imballaggi a base cellulosica. L’anno scorso sono state raccolte 260.000 tonnellate di carta e cartone, circa 8.000 tonnellate in meno rispetto all’anno precedente. La raccolta pro-capite annua è scesa a 69 kg per abitante (rispetto ai 70,9 dell’anno precedente, la Toscana ha comunque uno dei valori più alti in Italia): in testa c’è la provincia di Prato, con 124 kg per abitante e un volume di raccolta di circa 30.500 tonnellate, seguita da Firenze (92,4 kg/abitante), Lucca (72,3 kg/abitante) e Pisa (58,6 kg/abitante). Pistoia (57,1 kg/abitante) si colloca prima di Arezzo (54,9 kg/abitante) e subito dopo Livorno (53,6 kg/abitante) e Siena (45,5 kg/abitante). Tra le ultime province toscane troviamo Grosseto e Massa Carrara: la prima ha una raccolta pro capite di 38,6 kg per abitante, la seconda si ferma a 38,1 kg per abitante.