Prima pagina

Berni: “Equità, attenzione alle rendite basse ed alle attività produttive”

Gabriele Berni, sindaco di Monteroni d’Arbia ha presentato ieri, mercoledì 15 ottobre presso il Supercinema, il bilancio di previsione del Comune ai tanti cittadini che hanno partecipato all’incontro pubblico.

“Riguardo alla Tasi, l’aliquota massima applicabile era del 3,3, noi abbiamo fissato invece il 2,9. Abbiamo poi deciso di applicare riduzioni sulla rendita degli immobili perché risulta essere il meccanismo più equo ed efficace a tutelare un maggiore numero di famiglie e i nuclei più deboli ad esempio pensionati e giovani coppie. È sbagliato e falso legare le valutazioni sulla TASI solo all’aliquota applicata come abbiamo avuto modo di dimostrare nell’ambito dell’incontro. L’intervento fatto da noi attraverso le detrazioni interessa ed agevola circa 1250 nuclei familiari se avessimo applicato le detrazioni sui figli proposte dall’opposizione, benché impossibile a causa della confusione fra TASI ed IMU, avremmo agevolato solo 900 famiglie circa ed alcune con riduzioni inferiori. Proprio nella ricerca di una maggiore equità oltre ad applicare detrazioni in base alle rendite degli immobili abbiamo lasciato invariate le tariffe dei servizi per le famiglie”.

“Ho raccontato ai cittadini che il raggiungimento dell’equilibrio di bilancio ha significato per noi, dall’insediamento ad oggi, trovare circa 500.000 Euro e per trovarli abbiamo prima di tutto fatto un importante intervento di taglio della spesa poi sempre nell’ambito del carico fiscale abbiamo prestato attenzione alle attività produttive attraverso aliquote ridotte rispetto alle altre categorie su vari fronti come quelli dell’IMU e della TARI.”

Durante l’incontro Berni ha fatto molti esempi di calcolo della Tasi per le famiglie di Monteroni, orientati a dimostrare l’equità di come è stata applicata l’aliquota rispetto ad altre realtà specificando che le aliquote devono essere legate alle detrazioni e non ad un caso specifico.

“In questo bilancio abbiamo inserito anche lavori pubblici importanti come ben venti interventi circa per la risistemazione dei danneggiamenti degli eventi idrogeologici che hanno messo in ginocchio il nostro territorio nello scorso anno. Tutto questo era previsto già nella nostra programmazione e fa parte del nostro programma di mandato. Entro la fine dell’anno consegneremo i lavori per la scuola di Ponte d’Arbia investendo circa 600 mila euro e siamo pronti a partire con l’intervento di riqualificazione della zona artigianale a sud del capoluogo e della relativa viabilità”.

“La presentazione del bilancio ai cittadini, che ho dovuto rimandare per problemi di salute, è stato un momento importante per condividere le scelte che in questi primi mesi la mia amministrazione si è trovata a prendere. Spiegare i motivi di alcune scelte di bilancio ed i primi interventi che abbiamo fatto è stato fondamentale anche per mettere a tacere alcune voci che in modo strumentale e disinformato hanno cercato di rimestare nel torbido di una politica vecchia incapace di comprendere i bisogni reali delle famiglie. Molti erano i cittadini presenti e che sono intervenuti, dispiace per i rappresentanti dell’opposizione che da assenti parlano senza ascoltare e conoscere le cose. Posso comprendere la necessità di segnalare la propria esistenza ma non condivido, perché inutile alla nostra comunità, il modo strumentale con cui viene fatto attraverso un linguaggio rancoroso figlio di stagioni passate. Reputo invece molto positiva la modalità messa al centro dell’incontro che abbiamo tenuto improntata ad un linguaggio chiaro e trasparente privo di inutili e false promesse o illusioni per questo andremo avanti nell’introduzione di questi elementi innovativi”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena