Arrestato senegalese fuggito da reparto di Psichiatria
3 Lug, 2014
20140701_174035_800x600

polizia arresto_640x480Intorno alle ore 17.00, gli agenti delle Volanti della Questura di Siena sono intervenuti in Viale Bracci dove, nel piazzale antistante l’Ospedale le Scotte, era stato segnalato un giovane di colore che aveva minacciato l’autista di un autobus, con a bordo una trentina di passeggeri, intimandogli di fermarsi impugnando un coltello.
Giunti sul posto hanno visto che il ragazzo si era fermato a braccia aperte di fronte al pullman, ma alla vista della Polizia, si è dato subito alla fuga portandosi dall’altro lato della piazza, salendo su un altro autobus in sosta con  a bordo dei passeggeri.
Una volta avuta conferma dall’autista del primo bus che il giovane era armato di un coltello, gli agenti si sono avvicinati invitandolo a scendere dal mezzo. Al suo fermo rifiuto, dato che lo straniero si tratteneva accanto ai passeggeri seminando il panico, sono saliti sul pullman afferrandolo con forza per le braccia, in modo da salvaguardare l’incolumità delle persone che erano a bordo.
Il giovane ha però iniziato ad opporre resistenza prendendo a calci e spintoni i poliziotti che sono stati costretti, dopo una breve colluttazione, ad ammanettarlo.
Lo straniero, senegalese di 21 anni, in seguito a perquisizione è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico e di un guanto nero con le dita tagliate, che sono stati sequestrati.
Una volta effettuati gli accertamenti di rito, appurato che lo stesso si era allontanato poco prima dal Reparto di Psichiatria dell’Ospedale, dove doveva essergli somministrato un Trattamento Sanitario Obbligatorio già disposto dal Sindaco di Siena Valentini, è stato arrestato per minaccia aggravata, violenza e resistenza a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio, per poi essere sottoposto, su disposizione del Magistrato di turno, al TSO previsto e rimanere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, presso lo stesso Nosocomio.