Prima pagina

A Chiusi luci rosa per la prevenzione

In occasione delle iniziative dedicate al mese della prevenzione del tumore al seno organizzate, nel nostro territorio, dall’associazione “Iosempredonna” a Chiusi sono state installate, sia in centro storico sia di fronte alla stazione, delle particolari lampade a luce rosa che hanno illuminato, con il colore rappresentativo dell’iniziativa, due punti simbolo della città. Oltre a questo le aiuole collocate di fronte alla stazione sono state allestite con dei quadrati di lana rosa a ricordare l’importanza della prevenzione e del controllo.
“E’ con orgoglio che partecipiamo alle iniziative organizzate per il mese della prevenzione– dichiarano il primo cittadino di Chiusi Juri Bettollini e l’assessore al Sistema Chiusipromozione Chiara Lanari – ancora oggi il tumore al seno resta uno dei problemi più grandi con le quali le donne e le famiglie si devono confrontare. Più di 40 mila donne italiane ogni anno si ammalano e di queste il 30% ha un’età inferiore ai 50 anni. Questi dati sono sconcertanti e per questo è troppo importante mettere in campo tutte le azioni che possiamo fare per rendere la prevenzione e i controlli una pratica naturale e normale così da abbassare quella percentuale perché le donne rappresentano il bene più importante che dobbiamo proteggere ed amare.”
“É purtroppo altissimo il numero di donne che ogni anno lottano con malattie molto spesso gravi – dichiara Pamela Fatighenti Consigliere Pari opportunità comune di Chiusi e Presidente Centro Pari Opportunità Valdichiana – come il tumore al seno. La prevenzione è sicuramente fondamentale per monitorare il nostro corpo e per rispondere tempestivamente a certe malattie. La prevenzione non può però prescindere da una corretta comunicazione e sensibilizzazione su certe tematiche. Un ruolo importante lo svolge la ricerca medico-scientifica ed è per questo che sono sempre più convinta dell’importanza di finanziare la ricerca.”
“Anche a Chiusi abbiamo voluto partecipare al mese della prevenzione del tumore al seno – dichiara Simona Cardaioli – coinvolgendo tutti nella realizzazione di quadrati di lana rosa. Credo molto nella prevenzione e soprattutto nella diagnosi precoce perché grazie a questo molte donne hanno salva la vita. Vorrei sensibilizzare tutti alla prevenzione di qualsiasi tumore. Vorrei fosse il segnale che chi si ammala non è solo e che insieme si superano meglio brutti periodi che la malattia costringe a vivere.”

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena