Via Francigena, prossima inaugurazione del tratto Siena-Ponte d’Arbia
27 Nov, 2015
logo_are_6_trasp

Il 2 Dicembre la Provincia di Siena, con la partecipazione della Regione e del Comune di Siena, inaugura il completamento dei lavori di messa in sicurezza e valorizzazione del tratto ciclo-pedonale Siena-Ponte D’Arbia individuato come Tappa n.12 del tragitto della Francigena. L’inaugurazione, fissata per le ore 08,30 presso la rotatoria della Strada della Fonte Murata/Renaccio, avviene in occasione del passaggio dei peregrini che partecipano al pellegrinaggio organizzato dal Comune di Siena lungo la Francigena da Siena a Roma per il Giubileo della Misericordia.
Lo scopo del progetto, costato circa 190.000 euro e finanziato dalla Regione Toscana con fondi FAS e in piccola parte dalla Provincia di Siena, è stato quello di fornire ai pellegrini e fruitori del tratto senese della Via Francigena, un percorso alternativo e privo di veicoli a motore rispetto all’attuale itinerario che prevedeva l’uso della carreggiata stradale della SP 136.
I lavori nello specifico hanno riguardato la realizzazione di un tratto di percorso ciclo pedonale all’interno di terreni agricoli acquisiti dall’amministrazione provinciale; tale tratto che si sviluppa in adiacenza all’argine del torrente Riluogo ha uno sviluppo di circa 500 metri ed inizia dal ponte sulla strada di Certosa ed arriva alla rotatoria situata nell’area artigianale.
Successivamente il percorso continua sfruttando pertinenze e marciapiedi ubicate lungo la strada di Ribucciano, le quali sono state oggetto di interventi di modifica e miglioramento al fine di garantire la percorribilità sia di pedoni che bici. Tale tratto su pertinenze comunali ha estensione di ulteriori 500 metri e giunge fino al braccio della rotatoria sulla SP 136, da tale punto è stato realizzato un intero tratto ex-nuovo di percorso, su proprietà provinciali e comunali la cui lunghezza complessiva risulta di circa 1700 metri.
Ulteriore opera che si è resa necessaria per dare compimento all’intervento di messa in sicurezza è stata l’attraversamento pedonale realizzato con pannelli fotovoltaici.
La finitura del percorso di neo realizzazione è quella tipica delle strade bianche che risultano elemento caratteristico della campagna senese, ed al fine di garantire una minore presenza di vegetazione è stato utilizzata la finitura a stabilizzato anche per la realizzazione delle banchine.
Le staccionate sono state realizzate anch’esse con elementi tipici del territorio quali le palizzate in castagno. In corrispondenza di questo percorso è stato installato anche un fontanello per l’approvvigionamento dell’acqua sempre finanziato dai fondi FAS.
“ Il crescente interesse per la Via Francigena e le opportunità che da questo possono derivare in termini culturali ma anche turistici ed economici richiedono un impegno concreto e continuativo di manutenzione e valorizzazione –afferma il Presidente della Provincia Fabrizio Nepi. Si pone quindi la necessità di attivare rapidamente opportune forme di collaborazione tra tutte le Istituzioni locali ma anche con i privati e gli operatori economici del territorio.”