Prima pagina

Una nuova fase per l’Università di Siena: riparte il reclutamento dei docenti

Superata una lunga fase di riorganizzazione e progettazione, l’Università di Siena è impegnata in una nuova stagione di rilancio e sviluppo, che si concretizza anche con la ripresa del reclutamento dei professori, dopo quasi 7 anni.
In seguito a un percorso condiviso di programmazione e analisi, il Consiglio di Amministrazione ha approvato l’inserimento di 30 professori associati, due per ogni dipartimento, facendo ricorso a risorse attribuite dal Ministero.
“Sono lieto di sottolineare che si tratta di un momento molto importante per l’Ateneo – ha detto il rettore Angelo Riccaboni -. La ripresa del processo di reclutamento costituisce un ulteriore segnale di sviluppo, all’interno della nuova fase che si è aperta in questi ultimi mesi. Questa decisione del CdA è maturata dopo una partecipata fase di programmazione da parte dei dipartimenti, svolta in linea con la programmazione strategica dell’Ateneo. Essa costituisce un fondamentale passaggio, che permetterà di reintegrare il nostro personale docente, rispondendo al bisogno di mantenere nel futuro l’eccellenza dell’Università di Siena nella didattica e nella ricerca. Sulla base del rafforzamento delle condizioni economiche prospettiche, nei prossimi mesi saranno all’attenzione degli organi di governo l’allargamento della manovra ad altri ruoli di professore, iniziative di valorizzazione del contributo del personale tecnico e amministrativo e l’attivazione di un piano orientato ai giovani ricercatori”.
La programmazione del personale docente riflette le esigenze dell’insegnamento in un’ottica di sostenibilità nel lungo periodo, per garantire la qualità dell’offerta formativa nei corsi di laurea triennali e magistrali, per i quali l’Università è impegnata anche in una robusta azione di orientamento.
“Stiamo lavorando per offrire ai giovani le migliori opportunità di formazione, grazie all’ottima organizzazione della didattica e alle iniziative del placement, affrontate anche in termini innovativi, come testimoniato dal rafforzamento delle lauree in inglese, dalle sperimentazioni di teledidattica e dalla recente stipula di interessanti contratti di apprendistato. Tutto questo dimostra che la scelta dell’Università di Siena è una scelta di valore – ha continuato il rettore Riccaboni – l’appuntamento più prossimo per conoscere il nostro Ateneo sono le due giornate di orientamento di questa settimana, a cui invito le scuole, i giovani e le famiglie a partecipare. Ad oggi, oltre 1600 ragazzi ci hanno segnalato la loro presenza”.
La manifestazione Università aperta, mercoledì 18 e giovedì 19, prevede incontri con i docenti, visite guidate alle aule, alle biblioteche e ai laboratori, per scoprire tutte le opportunità offerte dall’Ateneo ai giovani, in termini di cultura, formazione, esperienza, sbocchi occupazionali. In occasione delle due giornate ogni plesso didattico dell’Università di Siena accoglierà i giovani con incontri e dibattiti, lezioni dimostrative in aula ed esperimenti scientifici. Il programma è sul sito web dell’Ateneo.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena