Stadio Lotti, in cinque anni mezzo milione di euro di lavori
10 Apr, 2019
stadio-particolare

“Rispetto e serietà lo merita prima di tutto la città che in questi anni ha investito circa 500mila euro sullo stadio Lotti. Per noi è un piacere e anche un dovere ricordarlo anche ai tifosi che sono di certo consapevoli delle risorse pubbliche investite nell’impianto, insieme a quelle investite in altri impianti sportivi, nelle scuole, nelle politiche sociali e assistenziali e in tutto quel complesso di progetti e di servizi di cui una comunità ha bisogno”. Parole del sindaco in merito alle dichiarazioni rese dai tifosi sullo stadio Lotti. Stadio su cui gli investimenti in questi anni hanno riguardato la sistemazione della copertura del bar, la gradinata e le balaustre, la copertura dell’area spogliatoi, le operazioni che riguarderanno il terreno di gioco e tanti altri interventi più ‘leggeri’.

“Investimenti necessari e al contempo innegabili, che lasciano poco margine ai malintesi e anche alle immediate strumentalizzazioni politiche che ne sono venute – dice Bussagli che prosegue – Fra l’altro in queste settimane nessuna richiesta mi è arrivata dai tifosi e oggi, sorpreso dalle dichiarazioni, li ho contattati per un immediato incontro ma purtroppo non erano disponibili”.

Tornando al fatto, sulla tribuna è emerso nelle settimane scorse un problema di sicurezza che è stato immediatamente gestito con sopralluoghi, valutazioni e con la comunicazione resa. “Come la società sa bene – dice – l’intervento della pubblica amministrazione è stato serio e tempestivo anche nella convocazione degli organi competenti per valutare la possibilità della riapertura delle tribune laterali”. La tribuna centrale infatti necessita di un intervento strutturale di sistemazione e questo avrà bisogno di tempi più lunghi attinenti a progettazione, reperimento risorse, gare e affidamento lavori, come ogni altra opera pubblica. “Per cui mentre la tribuna centrale resta chiusa come stabilito da apposita ordinanza, prosegue il percorso in sede di commissione pubblico spettacolo per le tribune laterali. Su questo andiamo avanti e auspichiamo che vi siano le condizioni per una riapertura”. “Le promesse da campagna elettorale le lasciamo ad altri. A noi non interessano, non le abbiamo mai fatte e non le faremo. In questi anni abbiamo fatto altro, abbiamo riversato importanti risorse sullo stadio per effettuare lavori straordinari, perché è bene ricordare che la manutenzione ordinaria è in carico della società come da convenzione. Da parte del Comune parliamo di 500mila euro di investimenti, pubblici, su cui si può essere o meno d’accordo come sempre accade, ma che meritano di sicuro un diverso rispetto”.