“Siena in scena”: concerto per arpa ed archi alla fonte del Casato
27 Apr, 2016
Concerto

Continua la programmazione di “Siena in Scena” domani, 28 aprile, con un concerto, a ingresso libero, per Arpa e Archi alla Fonte del Casato alle 15.30, che vedrà protagonisti Francesca Boem (Arpa) e Daniele Iannaccone (Violino).
Musiche di Debussy, Donizzetti, Ravel, Paganini, Andres, Massener e Alard.

Francesca Boem è nata a Venezia, si è diplomata al Conservatorio della sua città e successivamente al Conservatorio Reale di Bruxelles. Nel contempo si è perfezionata con Marisa Robles, Eileen Malone e Susanna Mildonian. Ha frequentato i corsi dell’Accademia Musicale Chigiana di Siena che nel 1992 le ha conferito il Diploma d’Onore.
Svolge un’intensa attività concertistica come solista e in varie formazioni da Camera. Come arpa solista ha suonato con importanti orchestre quali l’Orchestra dell’Opera di Budapest, l’Orchestra dell’Université Catholique di Louvain-la-Neuve in Belgio e l’Orchestra Joseph Haydn di Trento e Bolzano. E’ stata prima arpa nell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano e si è esibita presso il Teatro La Fenice di Venezia; collabora, inoltre, con l’Orchestra Joseph Haydn di Trento e Bolzano, con l’orchestra del Teatro Comunale di Bologna (con la quale ha inciso un cd per la Decca diretta dal M° R. Chailly), con l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, con l’Orchestra Promusica di Pistoia e con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino (con la quale ha inciso nel 2007 un cd dell’opera “I Medici” di R. Leoncavallo).
Ha suonato sotto la guida di importanti direttori quali Prêtre, Barshai, Penderecki, Kuhn, Renzetti, Chailly, Bertini, Lu Jia, Sinopoli, Accardo, Reck.
Dal 1993 fa parte del Gruppo di musica contemporanea Bruno Maderna; nel 2001 ha fondato l’Ensemble Koinè, specializzato in musica del Novecento, con il quale ha inciso un cd dal titolo “La musica del Novecento in Europa”. Dal 1999 è vicepresidente dell’Associazione Amici della Musica – Viareggio-Versilia.
Ha insegnato arpa nel Conservatorio Claudio Monteverdi di Bolzano; attualmente insegna arpa alle Scuole Comunali di Musica Teodulo Mabellini di Pistoia e Giuseppe Verdi di Prato.
Si è laureata in Discipline Artistiche e Musicali al Conservatorio Giacomo Puccini di La Spezia.

Daniele Iannaccone, laureato sia in violino che in viola, ha suonato per prestigiose società di concerti tra cui la Società del Quartetto di Milano, gli Amici della Musica di Firenze, l’Accademia Musicale Chigiana di Siena, gli Amici della Musica di Perugia, gli Amici della Musica di Palermo, MusikVerein di Vienna.
Oltre che in Italia si è esibito in Svizzera (Zurigo), Gran Bretagna (Leicester), Francia (Parigi, Lione, Prades, Le Havre, Rouen, Auxerre, Nantes, Arles, Bordeaux, Avignone, Ajaccio, Portovecchio), Spagna (Barcellona, Gijòn, Toledo), Olanda (Amsterdam), Belgio (Libramont, Wellin), Germania (Francoforte, Bitburg, Wangen), Austria (Vienna, Ebensee, Grossraming), Ungheria (Budapest), Russia (San Pietroburgo), Giappone (Tokyo), Argentina (Buenos Aires, Rosario), Brasile (San Paolo, Porto Alegre, Curitiba, Rio Preto), Uruguay (Montevideo), Cile (Santiago).
Ha inciso due volte per la rivista Amadeus, per Bongiovanni, per Rai-Radiotre; per il cinema e la televisione ha inciso colonne sonore di film di Bellocchio (musiche di C. Crivelli), Rubini (musiche di N. Piovani), Mazzacurati (musiche di C. Crivelli), Chaplin (musiche di C. Chaplin/ T. Brock) e altri; inoltre ha suonato due volte in diretta per la trasmissione Radiotre-Suite.
Con il Quartetto Toscano, di cui è primo violino e fondatore, ha ottenuto nel 2003 il diploma di merito all’Accademia Musicale Chigiana e nel 2005 e 2006 ha frequentato la prestigiosa ECMA (European Chamber Music Academy).

Suona, fin dalla sua fondazione, nella Camerata Strumentale Città di Prato con il ruolo di concertino dei primi violini.
È docente di ruolo di violino all’Istituto Comprensivo Statale “C. Malaparte” e alla scuola di Musica “G. Verdi” di Prato.

Daniela Lombardi Press Office 339-4590927 0574-32853