Sicurezza, Piccini: “Manca il coordinamento e i vigili urbani trattati come la cenerentola delle forze dell’ordine”
5 Nov, 2018
piccini

Dibattito politico acceso sulla sicurezza e Siena. Il ministero dell’Interno ha annunciato l’arrivo di nuovi poliziotti in Toscana, 128 in tutto, di cui 8 a Siena e mentre la senatrice Tiziana Nisini, neo commissario della Lega a Siena, sottolinea “L’attenzione del Ministro e di questo Governo nei confronti del territorio”, è critico il presidente della Toscana Enrico Rossi: “Il Viminale annuncia briciole per la Toscana”.

L’arrivo di nuovi poliziotti non risolve il problema sicurezza di Siena, secondo il Movimento Per Siena che rimarca come la questura rimanga sotto organico e come manchi un disegno specifico da parte dell’amministrazione di De Mossi. “Non c’è cooperazione tra tutte le forze di polizia – ha detto Piccini stamani ad Are -, per questo chiediamo di ricostituire la coordinamento tra tutti gli operatori del settore che ha funzionato nel recente passato quando c’erano aggiornamenti utili per prevenire gli episodi criminosi, per seguire l’evolversi di ogni emergenza, per segnalare ogni anomalia riscontrata nei quartieri”
Piccini ha parlato anche del ruolo della polizia municipale. “I vigili urbani sono diventati la cenerentola delle forze dell’ordine e non va bene. C’è un vuoto della macchina del comune che non fa diventare protagonisti le forze di polizia municipale”.