Sarà attivo dal 1 ottobre un nuovo taxi per il trasporto disabili
28 Set, 2017
taxi disabili

Al via una nuova modalità per il trasporto dei disabili. Come evidenziano il vicesindaco Fulvio Mancuso e l’assessora al Sociale e alla Sanità, Anna Ferretti, <<con l’approvazione e la piena condivisione della Giunta del progetto presentato dal COTAS (Consorzio Tassisti di Siena, ndr) per l’allestimento di un taxi speciale munito di una pedana sollevabile, in grado di trasportare i vari tipi di carrozzine e più di un accompagnatore, la città potrà rispondere ancor meglio, in maniera concreta, alle esigenze di spostamento delle persone con handicap motori>>.

Il taxi, così modificato grazie a un contributo del Rotary Club Siena di 10mila euro, sarà a disposizione a partire dal prossimo 1° ottobre in uno degli stalli in piazza Matteotti dove, al momento della richiesta, il tassista più vicino lascerà il suo mezzo per effettuare il servizio con quello speciale.

“L’impegno del Rotary per la città di Siena – proseguono – ha dimostrato, ancora una volta, l’importanza dei valori di riferimento del club: il servizio e l’amicizia a disposizione della società, soprattutto quando si trasformano in preziosa sinergia. Se il nuovo taxi risulterà funzionale ai bisogni e alle necessità dell’utenza, nell’arco di cinque anni gli automezzi per disabili attualmente in circolazione saranno dismessi e verranno riconvertite in “ordinarie” le attuali 11 licenze per trasporto disabili (su un totale di 53)”. “Sarà inoltre acquistata e allestita una seconda macchina – concludono – e l’attuale auto di scorta sarà corredata con una rampa di accesso manuale, in modo da poter garantire tre corse in contemporanea”.

Il progetto sarà monitorato, così da poter intervenire anche con successivi miglioramenti con la convocazione annuale di un Tavolo tecnico al quale, insieme al competente Servizio comunale, parteciperanno lo stesso Consorzio, l’Osservatorio per l’abbattimento delle barriere architettoniche e la Consulta comunale per l’handicap.