Calcio Sport

Robur a Santarcangelo. Atzori: “Gara difficile e piena di tranelli”

Quattro pareggi e poi, finalmente, la prima vittoria in Lega Pro nella storia della Robur Siena. I bianconeri sono di scena oggi a Santarcangelo di Romagna (partenza ieri pomeriggio per il ritiro di Bellaria), dove cercheranno di portare a casa il secondo successo consecutivo: “La vittoria è la medicina migliore – esordisce il tecnico Atzori nella conferenza stampa della vigilia – il morale è alto perché i ragazzi si sono liberati di un peso. Cercheremo di ottenere il massimo da questa gara, che sarà difficile e ricca di tranelli: il Santarcangelo è squadra tenace e che corre. Hanno rimontato due gol al Pisa e per poco non hanno vinto la partita”.
Il mister della Robur ha annullato, per la seconda settimana consecutiva, la rifinitura della vigilia: “Stavolta c’è una motivazione fisica, mentre sette giorni fa avevo deciso così per una questione mentale. Questa settimana abbiamo lavorato tanto, abbiamo ripreso ad allenarci lunedì senza mai riposare. In più dobbiamo anche viaggiare perché giochiamo lontano dal Franchi. Le due trasferte consecutive? Pensiamo gara per gara, adesso c’è il Santarcangelo e scendiamo in campo per vincere. Senza dubbio si tratta di due trasferte che ci diranno quale direzione prenderà il nostro campionato”.
Non sono attese novità in formazione, con Atzori che ha confermato lo stesso undici che ha battuto il Rimini: “In settimana ho avuto segnali positivi dai ragazzi, molto probabilmente scenderemo in campo con la stessa formazione di domenica. Mendicino? Sta meglio, contro l’Asta ha giocato mezz’ora: non ha più di un tempo nelle gambe, per questo partirà dalla panchina”.

Giovanni Marrucci

Ascolta l’intervista di mister Atzori

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena