Prima pagina

Riforma sanitaria: sì con riserva dei Rettori toscani

Sì con riserva dei rettori degli atenei toscani alla riforma del sistema sanitario varato dalla Regione Toscana. La suddivisione in 3 mega aree piace ad Alberto Tosi (Firenze), Massimo Augello (Pisa) e Angelo Riccaboni (Siena), la perplessità è sull’organizzazione e la nomina del direttore. “La razionalizzazione è necessaria e vantaggiosa, si risparmierà mantenendo inalterati o aumentando i servizi per i cittadini. Ci piace l’idea di dividere in 3 aree vaste la Regione costruendo in ognuna due aziende: nella Toscana meridionale avremo quella che raggruppa Arezzo, Siena e Grosseto e si chiamerà Usl e l’azienda ospedaliera universitaria. Ovviamente i due poli dovranno dialogare per migliorare le prestazioni. Vogliamo quindi strutture snelle e per questo chiediamo che sia l’assessore alla sanità a nominare il direttore di area vasta, perchè troppi strati organizzativi rendono difficile poi la programmazione e l’attuazione dei programmi.
Siamo stati lunedì all’audizione i Commissione sanità, continueremo a parlarne nei prossimi giorni convinti che si possa trovare una soluzione”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena