Rapinò anziano in casa a Sovicille, denunciato albanese
1 Mar, 2019
logo_are_6_trasp

E’ stato individuato dai carabinieri, dopo un anno di indagini, uno dei due malviventi responsabili di una rapina consumata ai danni di un anziano di Sovicille. Si tratta di un albanese di 28 anni, residente a Siena, con alle spalle svariati precedenti per reati contro il patrimonio e la persona, che è stato denunciato. Il 15 febbraio 2018 due uomini suonarono alla porta dell’80enne e, con la scusa di promuovere un conveniente contratto di energia elettrica riuscirono ad entrare nell’appartamento dell’anziano, che vive da solo. Dopo averlo immobilizzato a terra, gli misero anche uno strofinaccio in bocca per non farlo gridare e chiedere aiuto e poi rovistarono in tutta casa, rubando una collezione di venti orologi, quindi si dileguarono. Dagli accertamenti fatti dai militari intervenuti non appena ricevuto l’allarme dalla stessa vittima, emerse che la coppia di malviventi aveva tentato di entrare in altre abitazioni dove vivono diversi anziani e un uomo li aveva osservati dalla finestra, insospettito dai loro movimenti, ed era stato poi anche in grado di descriverli e di riconoscere con certezza l’albanese tramite le foto segnaletiche. Ieri i carabinieri gli hanno notificato l’avviso di conclusione delle indagini e un avviso di garanzia, propedeutici al rinvio a giudizio. Le indagini dei carabinieri proseguono alla ricerca del complice.