Poggibonsi: l’amministrazione investe nella scuola
5 Ago, 2014
poggibonsi panorama_800x532

L’Amministrazione investe nella scuola. In questo periodo di inattività scolastica sono in corso lavori per oltre 350mila euro presso le scuole e gli asili del territorio. Una cospicua fetta di queste risorse sono quelle destinate all’intervento alla Vittorio Veneto finanziati grazie al piano nazionale 2013 di edilizia scolastica. “Un intervento di messa in sicurezza importante – dichiara il Sindaco David Bussagli – a cui si aggiungono altri lavori in corso o già terminati. Si va dall’imbiancatura dei locali di molte scuole alla nuova pavimentazione al nido La Coccinella. Piccoli e grandi accorgimenti per rendere più piacevole e soprattutto più confortevole la ripresa delle attività a settembre”. David Bussagli Poggibonsi_800x534Fra i lavori attualmente in corso da ricordare quello alla scuola media Leonardo da Vinci per l’adeguamento della centrale termica, che ha un costo di oltre 33mila euro. Inoltre, sono in corso di ultimazione alcuni interventi di manutenzione nei locali del Centro Territoriale Permanente (localizzato a Salceto) e alla canna fumaria delle elementari Calamandrei, per una spesa complessiva di quasi 40mila euro. L’asilo nido La Coccinella aprirà invece con una nuova pavimentazione (lavori in corso per circa 23mila euro). Si sono invece conclusi nel mese di luglio i lavori di imbiancatura che hanno interessato i locali interni della scuola elementare Pieraccini, della scuola media Leonardo da Vinci, delle scuole dell’infanzia di Staggia, delle elementari Bernabei di Staggia, della scuola media Marmocchi. Lavori che hanno avuto un costo complessivo di oltre 10mila euro.

Nei mesi scorsi inoltre la scuola media Leonardo da Vinci era stata interessata dalla installazione di nuovi infissi (27mila euro), la scuola Pieraccini dalla riparazione dell’ascensore (3mila euro), la scuola materna Il Girotondo da lavori alle uscite d’emergenza, le Bernabei di Staggia da lavori edili e impiantistici (14mila euro). Da ricordare anche che alla scuola media Marmocchi sono stati ripristinati i locali in seguito agli atti vandalici di maggio.