Prima pagina

Piccini sulla Fondazione: “Documento di buon senso, ma solo solo le intenzioni”

Pierluigi Piccini

Il documento di programmazione triennale della Fondazione Mps convince Pierluigi Piccini, ex sindaco di Siena e attento osservatore delle questioni economico finanziare, ma lo lascia perplesso la sua realizzazione. Piccini stamani ha parlato del documento della deputazione generale ai microfoni di Antenna Radio Esse puntualizzando come il presidente Clarich dovrebbe avere maggiore apertura nei confronti della città soprattutto per dare un segno di discontinuità con il passato. “E’ un documento di buon senso – dice Piccini – ma c’è un problema di fondo: che queste sono solo le intenzioni. Come si fa a verificare poi che queste intenzioni diventano nel governo quotidiano realtà? Come la Fondazione rende trasparente questa operatività? Noi veniamo da un periodo in cui le cose non sono state dette, sono rimaste nelle segrete stanze ed hanno generato le patologie che tutti conosciamo. Clarich e la Fondazione devono fare una grande operazione di trasparenza, così come si sta comportando, che non vuole parlare, che non vuole andare in consiglio comunale, qualche dubbio lo crea”.  Piccini ha parlato anche della banca e della possibilità di fusione con un gruppo straniero. “Non ci sarà un nuovo aumento di capitale perchè sarebbe difficoltoso piazzare sul mercato altre azioni mentre è possibile una fusione si parla di Santander e questo sarebbe una burla per i senesi visto che è la banca dalla quale fu acquistata Antonveneta”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena