Home Slide Show

Personale sanitario Scotte: botta e risposta tra la Cisl Fp-Siena e Aou Senese

Nella tarda mattinata di ieri era arrivata la nota stampa nella quale la segreteria territoriale di Cisl Fp Siena denunciava il mancato rinnovo dei contratti del personale infermieristico a tempo determinato in scadenza il 31 agosto e alle uscite per mobilità:

«La questione del personale sanitario dell’Azienda ospedaliero-universitaria senese di Santa Maria alle Scotte che oramai è in fase critica e noi di Cisl Fp Siena suoniamo il campanello di allarme». Così la segreteria territoriale di Cisl Fp di Siena in merito al mancato rinnovo dei contratti del personale infermieristico a tempo determinato in scadenza il 31 agosto. «Secondo quanto ci risulta sono stati rinnovati solo a 6 infermieri a fronte di 12 che erano in scadenza spiega Cisl Siena -. A questi vanno aggiunti gli ulteriori 12 infermieri a tempo indeterminato che si sono licenziati con decorrenza 31 agosto 2021. Inoltre a breve ci saranno le uscite per mobilità con numeri altrettanto importanti e questo potrebbe mettere a rischio la tenuta dei servizi dell’intero presidio ospedaliero. Il tutto in un momento in cui continuano ad aumentare i numeri del malati Covid. Per questo ribadiamo l’urgenza di affrontare la questione del personale che oramai è in fase critica. La direzione generale dovrà farsi carico della situazione, che non è più procrastinabile, richiedendo fin da subito il personale mancante e l’inizio per le procedure di stabilizzazione. Gli operatori delle Scotte continuano a fare doppi turni e, dove non possibile, si interviene con la produttività aggiuntiva che aumenta naturalmente le spese di gestione.Ridurre le spese per prendere dirigenti regionali non sembra il percorso giusto per dare un servizio sanitario ottimale ai cittadini. Da qui – conclude Cisl Fp Siena –  una richiesta di intervento anche da parte della Regione Toscana che, a parte le visite guidate di questi giorni, dovrà dare un forte segnale alle direzioni di tutte le aziende, con fatti chiari».

Nel tardo pomeriggio di ieri è arrivata la replica da parte dell’ Azienda ospedaliero-universitaria Senese nella quale precisa che non c’è nessun rischio per la tenuta dei servizi e piena disponibilità al confronto con le organizzazioni sindacali negli opportuni contesti istituzionali

“In riferimento alla nota stampa diramata dalla segreteria territoriale di CISL Fp di Siena, l’Azienda ospedaliero-universitaria Senese precisa che, anche a seguito di valutazioni effettuate con il direttore del Dipartimento Infermieristico ed Ostetrico, dopo un’attenta analisi delle specifiche situazioni all’interno dei reparti e tenendo conto dell’attuale dotazione organica, è stato deciso di prorogare i contratti a tempo determinato solo del personale infermieristico impiegato in aree particolarmente critiche, per le quali è in corso di svolgimento la formazione del personale già assunto a tempo indeterminato.Il ricorso alla produttività aggiuntiva è stato effettuato, come misura straordinaria, nell’attesa che venga ultimata la formazione specifica cui si è fatto riferimento. In altri casi l’attività aggiuntiva è giustificata dalla necessità di abbattere le liste di attesa ambulatoriali e chirurgiche venutesi a creare con la pandemia, ovvero, risulta motivata da picchi di attività limitati nel tempo.Dall’inizio dell’emergenza Covid, l’Aou Senese ha incrementato la propria dotazione organica di oltre 130 infermieri e di circa 90 operatori socio-sanitari, tutti a tempo indeterminato, per un incremento complessivo del costo del personale di oltre 8 milioni di euro. Si tratta di un incremento significativo già reso noto alle organizzazioni sindacali compresa quella che segnala rischi infondati di tenuta organizzativa. Inoltre, dal 1° settembre, saranno rese disponibili ulteriori risorse infermieristiche a seguito dell’accordo che l’Aou Senese sta per siglare con l’Azienda Usl Toscana sud est. Infatti, in base a tale intesa, sarà il personale dell’azienda territoriale a continuare l’attività vaccinale nei locali dell’ospedale Santa Maria alle Scotte.Per i primi di settembre, l’Aou Senese metterà a punto un piano Covid che considererà le unità di personale presenti in azienda, anche tenuto conto dei trasferimenti che dovranno essere autorizzati verso l’Azienda Usl Toscana sud est. Questo atto di programmazione contribuirà a garantire il buon funzionamento dell’ospedale anche in ipotesi, auspicando che non si realizzi, di incremento dei ricoveri per Covid.La Direzione è sempre stata e resta disponibile a un confronto con le organizzazioni sindacali per discutere delle questioni organizzative che possono destare preoccupazione, tuttavia ribadisce ancora una volta che è nelle sedi istituzionali che si dovrebbero gestire le relazioni sindacali.”

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena