Palio

Museo del Palio: i sei “saggi” presto a lavoro

Si metteranno presto a lavoro i sei saggi scelti dal Comune per la progettazione del Museo del Palio, un’idea che da quasi venti anni attende di essere attuata ma che si è più volte impantanata in polemiche e ritardi. Spetterà ora a Giuliano Catoni, Mauro Civai, Alessandro Leoncini, Pietro Meloni, Davide Orsini e Senio Sensi dare concretezza all’ipotesi di mettere in mostra oggettistica, cimeli, dipinti utili a raccontare la festa senese. “Ieri mi hanno comunicato il nuovo incarico – ha detto Mauro Civai ad Are – e mi fa molto piacere condividere questa esperienza con gli altri, tutte persone che hanno sensibilità e esperienza sul Palio, confido si possa fare un buon lavoro. Una decina di anni fa fui incaricato insieme ad Enrico Toti di redarre un progetto per un’esposizione permanente dedicata alla festa. Il nostro lavoro è rimasto per anni chiuso in un cassetto ora torna utile, potremo ripartire da lì. Non bisogna confondere i musei di contrada con quello del Palio, sono due cose diverse. In Contrada deve rimanere il luogo della conservazione della memoria mentre l’altro dovrà raccontare quanto di buono la città ha prodotto nel tempo con la sua Festa. Credo sia legittimo che il Comune che detiene una quantità enorme di materiale riguardante il palio lo raccolga e lo metta a disposizione del pubblico interessato a capire la festa dei senesi”.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena