Montepulciano: ecco la stagione del Teatro Poliziano
28 Ott, 2016
alessio-boni_i-duellanti

Il Teatro Poliziano presenta la stagione 2016-‘17 con un cartellone che propone a Montepulciano personalità popolari, novità contemporanee e progetti multidisciplinari. Apertura il 9 dicembre con Ascanio Celestini, uno degli interpreti più apprezzati del teatro di narrazione: lo spettacolo “Laika” mette in scena con un linguaggio grottesco e ironico, un Gesù improbabile che dice di essere stato mandato molte volte nel mondo e che si confronta coi propri dubbi e le proprie paure; presenti anche la fisarmonica di Gianluca Casadei e la voce fuori campo della pluripremiata attrice Alba Rohrwacher.

In programma poi la comicità del duo più noto del cabaret televisivo: Ale e Franz saranno protagonisti il 20 gennaio 2017 con “Tanti lati latitanti”, esilarante fin dal titolo, una serie di storie sulle relazioni tra le persone: dai vecchietti che giocano a bocce, al fedele che in chiesa accende un cero a un santo a cui chiedere aiuto; storie che hanno azioni e controreazioni, in modo da svelare gli aspetti più divertenti, legate tra loro da una serie di intermezzi, con una sorpresa finale.

Tra le innovazioni contemporanee, si è invece distinta per il linguaggio originale la Carrozzeria Orfeo che il 5 febbraio rappresenta un bar abitato da personaggi insoliti, animali notturni, con l’irriverente progetto “Animali da bar”. Tra gli appuntamenti principali quello con il celebre titolo “Una giornata particolare”, portato in scena da Giulio Scarpati e Valeria Solarino: il capolavoro cinematografico di Ettore Scola è interpretato a teatro dalla regia di Nora Venturini arriva a Montepulciano l’8 marzo, con la vicenda sempre attuale di coloro che non hanno voce, spazio e rispetto.

Tra i personaggi più illustri c’è senz’altro Alessio Boni, primo attore a regista de “I duellanti” di Joseph Conrad, con Marcello Prayer, Francesco Meoni e gli interventi musicali della violoncellista Francesca Vecchio: il 29 marzo sulla ribalta del Poliziano prende quindi forma la trasposizione del capolavoro letterario che ha già ottenuto successi planetari anche nella versione cinematografica.

Ale e Franz

Ale e Franz

L’attenzione al territorio si sublima sabato 8 aprile con l’omaggio a Piero Calamandrei che aveva scelto Montepulciano come luogo d’elezione: nel sessantesimo della sua scomparsa, l’omaggio all’illustre giurista è reso da Tomaso Montanari, noto docente, editorialista e blogger, che sarà accompagnato dai musicisti della Filarmonica Romana, in un progetto ideato da Nino Criscenti.

La sezione TeatroTerritorio si rinnova invece con due appuntamenti fuori abbonamento. Dal 6 all’8 gennaio, Arteatro Gruppo presenta “La cena dei cretini”, una delle commedie più famose del mondo diretta qui da Franco Romani. Un nuovo testo dell’autrice tedesca Rebekka Kricheldorf arriva invece in prima nazionale con la regia di Carlo Pasquini che guida un cast in cui spiccano Gianni Poliziani, Emma Bali e Francesco Storelli: s’intitola “La principessa Nicoletta” la rappresentazione prevista sabato 25 e domenica 26 febbraio.

Sonia Mazzini, presidente della Fondazione Cantiere che gestisce la stagione teatrale, evidenzia la multidisciplinarietà del cartellone: “Cerchiamo di promuovere spettacoli ricercati, assecondando però anche le istanze del pubblico più popolare, mantenendo un profilo istituzionale che apra il Teatro Poliziano alle diverse contaminazioni.”

INFO Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte: tel. 0578 757007 / 757089 info@fondazionecantiere.it

una-giornata-particolare