Monna Agnese, lunedì una delegazione incontra Franceschelli. Il presidente della Regione Rossi risponde al Comitato
8 Giu, 2019
nor

Tiene ancora banco la questione del Monna Agnese. Il Comitato “Una sede per il Monna”, che nei giorni scorsi ha organizzato una colorata manifestazione per sensibilizzare le istituzioni su quello che è ormai un problema annoso per la scuola, ovvero una nuova “casa”, è riuscito nel suo intento. Lunedì una delegazione incontrerà il presidente della Provincia Franceschelli, per parlare delle varie soluzioni possibili, tra cui il trasferimento nei locali del Pendola. Intanto anche il presidente della Regione Enrico Rossi a cui il Comitato si era rivolto,ha risposto inviando una lettera, in cui riconosce la necessità di dotare l’istituto di una nuova sede. La pubblichiamo di seguito.

“Ho letto con attenzione la lettera che mi avete scritto come Comitato “Una sede per il Monna” e comprendo l’interesse e la preoccupazione che manifestate poiché, come recita la norma nazionale per l’edilizia scolastica (art.1 Legge n. 23/1996) le strutture edilizie costituiscono elemento fondamentale e integrante del sistema scolastico ed obiettivo della legge è quello di assicurare a tali strutture uno sviluppo qualitativo e una collocazione sul territorio adeguati alla costante evoluzione delle dinamiche formative, culturali, economiche e sociali.
Sempre secondo la suddetta norma, la competenza a provvedere agli interventi di realizzazione, fornitura e manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici scolastici è assegnato agli Enti Locali (ai Comuni per le scuole del I Ciclo e alle Province e Città Metropolitane per le scuole del II Ciclo) mentre la programmazione dell’edilizia scolastica, attuata mediante piani generali triennali e piani annuali di attuazione, viene predisposta e approvata dalla Regione sulla base però delle proposte formulate dagli enti territoriali competenti.
Per quanto riguarda il caso che mi sottoponete, ovvero l’edificio scolastico di Via del Poggio a Siena che ospita la sede dell’I.T.A. Monna Agnese, l’ente competente per la gestione dell’edificio è la Provincia di Siena.
Su tale struttura, nell’attuale piano triennale 2018/2020, non sono previsti interventi edilizi, tuttavia già dal prossimo anno potranno essere presentati i progetti da inserire in graduatoria a valere sul triennio 2021/2023 pertanto, sicuramente anche grazie alle vostre segnalazioni, la Provincia di Siena, ente proprietario dell’immobile, potrà presentare alla Regione Toscana un progetto, che se già ad un buon livello di stato di avanzamento, potrà accedere ad un finanziamento anche nella prima tranche del piano.
Ringrazio per la segnalazione e invio i miei più cordiali saluti”.

Enrico Rossi