Mens Sana verso un nuovo aumento di capitale. Macchi fa appello ai soci
8 Giu, 2018
macchi palazzetto

Per chiudere il bilancio dell’annata la Mens Sana Basket 1871 ha bisogno di liquidità e questo è possibile con un nuovo aumento di capitale. E’ quanto propone la Siena Sport Network, e di conseguenza la Famiglia Macchi, che ha annunciato oggi in conferenza stampa la volontà di formalizzare la richiesta di innalzamento del capitale societario a 300 mila euro all’assemblea in programma entro fine giugno.

Il presidente Massimo Macchi, affiancato dal dottor Emanuele Nucera, commercialista ed ex arbitro Fip, oggi consigliere di amministrazione della stessa Mens Sana Basket 1871, durante l’incontro di stamani, ha ricostruito brevemente i passi che hanno portato la sua componente societaria in brevissimo tempo dall’adesione a un progetto di salvataggio della Mens Sana Basket (maggio-giugno 2017) in cui il ruolo era meramente supportivo, a un passaggio alla maggioranza societaria in forza del ripianamento delle perdite della stagione 2016-2017 (dicembre 2017-gennaio2018) che ha portato a una diretta responsabilità nella gestione, ai recenti innalzamenti del capitale sociale prima fino a 150 mila e poi a 300 mila euro che disegnano un futuro quasi ad azionariato unico.

Finora la Polisportiva Mens Sana 1871 e la Siena Sport Network hanno contribuito per la loro quota, mentre l’Associazione Io Tifo Mens Sana ha aderito per il totale del contributo straordinario raccolto tra i soci sostenitori in queste settimane. “Nell’immediato futuro – ha detto Massimo Macchi, ammettendo che già ora si può parlare di una sua partecipazione salita al 74% – si può ipotizzare che si raggiunga il 90%. Preferiremmo di non arrivare a tanto e tuttavia daremo alla Mens Sana Basket 1871 quel che gli necessita. Colgo l’occasione per rivolgere un appello agli organi di informazione per esortare gli attuali soci a sostenerci se non con versamenti di capitale, almeno con sponsorizzazioni. Rappresentano aziende importanti e apprezzate sul territorio che è giusto rimangano legate al basket senese”.

Più dettagliata l’esposizione sulle cifre del dottor Nucera che ha ammesso la forte possibilità di crescita della Siena Sport Network fino al 90% del capitale di Mens Sana Basket 1871, aspetto questo che andrebbe a incidere sull’alchimia e i rapporti fra soci di una società nata per rappresentare il territorio in ogni suo aspetto. Il dottor Nucera ha anche rivendicato come l’apporto della Siena Sport Network abbia contribuito in maniera decisiva ad evitare un nuovo fallimento della Mens Sana Basket, cosa che “gli sportivi e la città stessa non avrebbero meritato per la passione profusa”.

Nel lungo incontro con la stampa cittadina, il Presidente Macchi ha annunciato che il prossimo appuntamento personale che avrà con la stampa riguarderà il nuovo organigramma della società che si va via completando tanto nei ranghi tecnici che in quelli amministrativi. Ha speso parole e spiegazioni per chi se ne è andato e ufficializzato il ruolo del figlio Filippo a nuovo direttore generale della Mens Sana Basket 1871 SSD a R.L.

Filippo Macchi, invitato a questo punto a partecipare alla conferenza, ha enfatizzato sul fatto che questa ricapitalizzazione mette al sicuro la Società sulla conclusione dell’annata il cui costo si è aggirato sul milione e 750 mila euro. In tema di budget sulla prossima – menzionando che a breve inizieranno le presentazioni singole dei nuovi giocatori – ha definito l’impegno di spesa più contenuto dello scorso anno in modo da lasciare spazio a eventuali interventi correttivi a gennaio in base alle aspirazioni di campionato che avrà maturato la Società a quel momento.