Prima pagina

“Le informazioni in possesso di Rossi potevano compromettere politici, anche fuori d’Italia”. Il legale della vedova ascoltato dalla commissione d’inchiesta regionale

“Le informazioni in possesso di David Rossi avrebbero potuto compromettere politici nazionali, regionali, locali e addirittura sovranazionali”. E’ quanto ha dichiarato l’avvocato Luca Goracci Il legale della vedova dell’ex responsabile della comunicazione di Banca Mps, ascoltato ieri dalla commissione d’inchiesta regionale sul Monte dei Paschi di Siena, presieduta da Giacomo Giannarelli (M5S). “Stiamo proseguendo con questa indagine conoscitiva – ha spiegato stamani in diretta ad Antenna Radio Esse Giannarelli, cercando di mettere insieme il maggior numero di tasselli della vicenda, ahimè con il grande limite di una commissione regionale che non ha i poteri come quella parlamentare “d’inchiesta”, diciamo, come quasi un sostituto procuratore. Noi posssiamo limitarci a mettere insieme le cose note, perchè sulle indagini in corso non possiamo avere informazioni”.

Il legale ha spiegato le motivazioni della riapertura dell’inchiesta sulla morte di David Rossi. A spingere la Procura di Siena verso nuove indagini sono tre perizie (grafologica, medico legale, sulla dinamica della caduta) presentate dal legale di Antonella Tognazzi, vedova di Rossi.

L’avvocato Luca Goracci ha sottolineato che la perizia grafologica sui tre biglietti indirizzati alla moglie e trovati nel cestino dell’ufficio ha mostrato che la scrittura ha le caratteristiche tipiche di una grafia prodotta sotto costrizione, fisica o psichica. Dalla perizia medica sono emerse varie ecchimosi sulle braccia, in particolare sul destro, un “chiaro segno di afferramento”, altri segni all’altezza dell’addome, delle dimensioni di un pugno chiuso, e varie lesioni che non possono essere state causate dall’impatto con il suolo. Il video della telecamera di sorveglianza, inoltre, mostra un corpo che cade a candela, perpendicolarmente, quasi fosse stato lasciato cadere. C’è poi la registrazione di un oggetto che cade in un momento successivo, compatibile con l’orologio di Rossi.

L’avvocato ha inoltre rilevato che il video risulta manomesso, con sfasamento di orario, minuti mancanti e sequenze più volte frazionate. Questi i dati di fatto. Sul resto solo ipotesi, coincidenze sospette, tutte al vaglio degli inquirenti.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena