Sport

Il Comitato invita al confronto, la Polisportiva non risponde

Con un comunicato stampa diffuso il 12 febbraio scorso, il Comitato La Mens Sana è una Fede ha chiesto un confronto aperto a tutti le parti in causa nella grottesca vicenda che sta facendo rischiare al basket biancoverde il secondo fallimento, ad appena due anni dalla cancellazione della Mens Sana Basket.

L’invito era espressamente rivolto – per la giornata di lunedì 22 febbraio p.v. – al dimissionario presidente della polisportiva Mens Sana 1871, Piero Ricci; al presidente ad interim della stessa, Antonio Saccone, e al direttore amministrativo Filippo Mascia; agli ex presidente e consiglieri di amministrazione della Mens Sana Basket 1871, Lorenzo Marruganti, Danilo Bono, Duccio Carapelli, Stefano Inturrisi e Francesco Panichi; ed esteso al sindaco di Siena, Bruno Valentini, ed all’assessore allo sport, Leonardo Tafani.

Purtroppo ad oggi, 17 febbraio, non è ancora pervenuta nessuna risposta o comunicazione circa la disponibilità a partecipare a detto incontro, da alcuna delle parti invitate. Per questo motivo, e visti i tempi ormai stretti, il Comitato torna a chiedere alle personalità invitate già venerdì scorso una risposta ufficiale circa la loro disponibilità alla partecipazione.

Restiamo convinti che solo attraverso un dibattito pubblico si possa provare a fare chiarezza sulla reale situazione passata ed attuale della Mens Sana Basket 1871, e sui reali motivi che stanno portando ancora una volta la nostra Passione sull’orlo del fallimento. Siamo ancor più convinti che la tifoseria e la città tutta meritino quantomeno delle risposte ufficiali e pubbliche, che esulino dal consueto e sterile rimpallo di responsabilità.

Per quanto traditi e derubati ci siamo sentiti più volte di quante avremmo voluto, continuiamo a dire: LA NOSTRA FEDE NON SI RUBA, LA NOSTRA FEDE NON SI TRADISCE.

Il Comitato La Mens Sana è una Fede

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena