Prima pagina

Furti a Siena, l’attacco della Lega Nord

E’ durissimo l’attacco del Movimento di Salvini riguardo gli ultimi episodi di insicurezza registrati nel centro storico e in vari quartieri fuori le mura di Siena:

“Ora è chiaro come i nostri Amministratori locali redigono le statistiche sulla sicurezza, con le quali vantarsi e prendere in giro la popolazione: semplicemente falsando o ignorando una realtà che è opposta a quella che ci raccontano. Ma oltre alla forte preoccupazione per l’escalation di violenza in città, dobbiamo denunciare il vergognoso atteggiamento di Prefetto e Questore, che si sono ben guardati dal dare notizia degli ultimi numerosi atti criminosi avvenuti in centro. Le nostre Forze dell’ordine sono abbandonate dalle autorità locali, eppure ogni giorno rischiano la vita per garantire la nostra sicurezza, nonostante il governo tagli risorse, mezzi e operatività. Lo Stato, a nostro avviso, deve usare il pugno di ferro contro la delinquenza, a tutela della gente onesta che giustamente, prima o poi, inizierà a difendersi autonomamente. Senza contare che chi viene colto sul fatto deve subire pene certe e molto dure.

Il Governo Renzi ha speso nell’ultimo anno 3,3 miliardi di Euro per garantire vitto, alloggio e ricariche telefoniche agli stranieri ultimi arrivati, molti dei quali si trovano anche nella nostra provincia. A noi questo pare un oltraggio nei confronti dei Cittadini senesi che chiedono di poter vivere tranquillamente la propria città, senza contare i nostri poveri, che si sentono sbattere la porta in faccia dalle istituzioni, preoccupate di andare a prendere presunti profughi in tutto il mondo per mantenerli a fare nulla o a delinquere.

Tornando a Siena, ormai ex isola felice, il Sindaco aveva promesso le telecamere nel Centro storico. Dove sono finite? Il PD valentin-renziano è solo slogan fumosi, di concreto non c’è niente. E intanto Siena cade in rovina.

La Lega chiede dunque “videosorveglianza, Forze dell’Ordine e Vigili pienamente efficienti e armati – inviati a sorvegliare il territorio non solo per fare multe – una vera illuminazione del centro storico, che durante la notte rimane al buio (il risparmio energetico si fa cambiando le lampadine, non spegnendo i lampioni), e l’utilizzo dei paracadutisti della Folgore per controllare e presidiare la città. Siamo in una situazione di allarme e la richiesta dei militari non mira certo a militarizzare il territorio, ma a garantire sicurezza alle famiglie senesi, introdurre un buon deterrente contro i malviventi e aumentare la percezione di tranquillità per gli abitanti.”

La Lega Nord senese conclude con un annuncio: “A partire dal gazebo di sabato 20 febbraio, farà partire una raccolta firme da indirizzare al Prefetto ed al Ministro Alfano per chiedere, prima che la situazione degeneri, l’utilizzo delle pattuglie dei militari della Folgore per le vie del Centro.”

Lega Nord Siena

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena