Prima pagina

Foiano, in fiamme il capannone della Raetech. Il Comune raccomanda: “state chiusi in casa”

Dopo gli incendi di ieri il territorio toscano sembra non avere tregua. Questa mattina un nuovo rogo è divampato a Foiano della Chiana. A prendere fuoco l’azienda Raetech che smaltisce RAEE cioè apparecchiature elettriche ed elettroniche. L’assessore Alice Gervasi ed il Sindaco di Foiano Francesco Sonnati hanno raccomandato ai cittadini di rimanere in casa con porte e finestre chiuse, sospendendo ogni attività lavorativa, ludica e sportiva che si sta svolgendo all’aperto. Le autorità però tranquillizzano: “il tetto non è in amianto e il capannone che è bruciato non conteneva materiali pericolosi” – afferma l’assessore Gervasi.
Il capannone di oltre 100 mq sito in via Arezzo è invaso dalle fiamme. Sul posto a partire dalle 8 di questa mattina i Vigili del Fuoco, presenti con circa 27 persone e 9 veicoli antincendio, insieme a loro anche Carabinieri, USL e Arpat. Le cause dell’incendio sono ancora ignote. Quello della Raetech è il terzo capannone che va a fuoco a Foiano nel 2016.

Nel corso della mattina si sono succedute le dichiarazioni dei sindaci delle zone limitrofe vista l’alta nube nera che si è sollevata dallo stabilimento industriale andando a diffondersi anche nel senese.

Il sindaco di Torrita di Siena, Giacomo Grazi, ha lanciato un appello ai cittadini:
“A scopo cautelativo si invita la cittadinanza a rimanere in casa con porte e finestre chiuse fino a completamento del monitoraggio per l’incendio della Raetech nel comune di Foiano”.

Il sindaco di Sinalunga, Riccardo Agnoletti, informa i cittadini che la situazione nel territorio comunale, dove questa mattina era arrivata una parte della nube sprigionata dalle fiamme, è sotto controllo e costantemente monitorata dall’autorità competente. Gli effetti del rogo hanno interessato un’area compresa nel raggio di 2 km dalla ditta dove si sono sviluppate le fiamme.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena