Faccia a faccia con i ladri in casa, paura a Chianciano per mamma e bimba di tre anni
15 Feb, 2018
carabinieri volante

Brutta avventura per mamma e figlia di 41 e 3 anni che, stamattina poco prima delle 8, si sono trovate faccia a faccia con dei ladri entrati nella loro abitazione, che si trova nella campagna di Chianciano Terme, lungo la provinciale 53 della Chiana. I malviventi si sono introdotti nella casa, una parte di una cascina ristrutturata, attraverso la porta principale, pensando probabilmente di non trovare nessuno all’interno. Dopo qualche attimo di sbigottimento reciproco, la donna ha ingaggiato una colluttazione con i due uomini, che l’hanno immobilizzata, spintonata e rinchiusa nel bagno, permettendole però prima di prendere con sè la figlia. Non si sono resi conto però che proprio nel bagno c’era il cellulare in carica della 41enne, che ha chiamato subito il marito, che a sua volta ha avvertito i carabinieri. Solo per pochi attimi i due ladri, probabilmente dell’est Europa, verosimilmente due rom, che hanno portato via 2000 euro di refurtiva tra gioielli ed altro, sono riusciti a scappare. Per la donna è stato richiesto l’intervento del 118, solo qualche graffio per lei, al di là del grande spavento; nessuna conseguenza per la bambina. Sono in corso le indagini da parte dei carabinieri per rintracciare i due rapinatori.